BENVENUTE

Ciao a tutte,
Benvenute nel blog "inpuntadipenna2007"
Questa iniziativa ci offre ulteriori occasioni
di scrittura e di scambio di relazioni.
Una volta in più avremo così modo di stare insieme,
di condividere interessi ed esperienze.
Un contributo di crescita ed amicizia per il nostro
gruppo di scrittura molto speciale.
Che un buon demone ci accompagni.
Corinna



05 giu 2015

Giochiamo con queste parole

Ieri sera noi donneinpuntadipenna abbiamo deciso di giocare con queste parole al fine di creare altre poetiche di grande giocosità, spessore, intimismo, fantasia, ambiguità, ermetismo, surrealismo e molto, molto, molto altro ancora.

Ecco le parole:

Scappa scappa

Narcisi

Baciami

Sazia

Ventaglio

Luna

Demenziale

Incongruo

Alba

Stringimi


Scappa scappa

Baciami e stringimi
in questo scampolo di tempo
quando la luna
cede il passo all'alba
in questo letto di narcisi
vestita solo del mio ventaglio.
Sono sazia delle parole
di questo mondo demenziale
ed ecco purtroppo l'elemento incongruo,
le chiavi girano nella toppa,
mio marito
e sono capace di urlarti solo
scappa scappa
Che banalità d'amore, il nostro

Feliciana





Precisazioni

Carissima devo fare alcune  precisazioni:
Invece di vagheggiare guardando la luna
rossa, stringimi la gonna che mi va larga
se non hai tempo alzati domani all'alba,
poi preparati la colazione e mangiane  finche sei sazia,
prima di uscire baciami sulla guancia e
ricordati di annaffiare i narcisi.
Poi scappa, scappa o tarderai al corso di yoga demenziale.
Ultima, ma non meno importante
puntualizzazione:
il prezzo del ventaglio non è proporzionato, è incongruo.

Silvana





Il mio pensiero

Stringimi forte
sazia la mia sete d'amore
in questa alba
velata dietro un ventaglio di nuvole
Scappa scappa, la luce del giorno
il mio pensiero è incongruo
vola oltre te inebriato dal profumo dei
narcisi.
Baciami ancora urlo ad una luna blu
situazione demenziale,
ma ecco all'orizzonte
arriva il sole.

Giovanna



Sogno


Una Luna complice ci incoraggiava
l'alba sarebbe apparsa a breve,
i narcisi olezzavano la serata.
Un incongruo ventaglio,
oscurando, proteggeva sospiri
e sussurri alternati di
stringimi e baciami.
ma  non ne ero mai sazia
una voce mi allertò:
scappa, scappa è un sogno demenziale.

Ornella





La luna è già fantasma
Nell’alba profumano narcisi
La luce è ventaglio
Al sole che si annuncia.
Si fanno sottili i pensieri
Incongruo
Ogni discorso
Scappa … scappa” mi dico
Sazia  del demenziale
Nutrita di effimero
Bevo precarietà e bugie
Scappa oppure stringimi  
E baciami 
Come se fossimo
Ancora
Teneri amanti.

Marisa





Notte di primavera


I narcisi con il loro profumo mi stordiscono,
la luna si staglia piena e gioiosa,
 le fronde degli alberi disposte
a ventaglio celano i nostri corpi
allacciati sopra erba fresca e tenera.
Mentre l'alba ormai si avvicina
di te ancora non sono sazia.
Baciami sussurro! Stringimi mi rispondi…
Incongruo, demenziale amore
Che scappa scappa e poi torna a travolgerci.

Betty



Noia


Baciami e stringimi mi sussurravi
tra mille sospiri mentre mi porgevi i narcisi.
Una luna piena e tonda si
confondeva tra l’alba ormai rosata.
Nel mentre io con il ventaglio mi sventagliavo
perché di te proprio mi stufavo…
Che incongruo e demenziale non sentimento il mio!
Scappa scappa!!! mi consigliava la coscienza.
Così feci ormai sazia di noia...
Scappai e di te mi dimenticai!

Betty





La regista


Scappa scappa, gridava alla sposa
mentre lei abbracciava un mazzo di narcisi
baciami e stringimi, urlava allo sposo
con il cappello a ventaglio.
La luna era opposta all'alba
ma volevano darsi la mano.
Mai sazia di un incongruo ego:
era la regista di un film demenziale

Ornella



Vincent



Guardo i narcisi sparpagliati al vento,
 testimoni per sempre della tua vita demenziale,
 illuminati ora dalla luna,sembrano brillare 
mentre l'alba disegna un tenue ventaglio nel cielo.
La tua tavolozza non è ancora sazia di colori, 
ma la mente ti grida scappa scappa, lasciala lì la vita.
 Come fosse un gioco,
Intanto un incongruo pensiero ti invade la mente: 
 prima di dirci addio, amico mio ti prego
baciami, stringimi a te
E non scordare mai i miei girasoli.

Luisa






Baciami ancora


Regalami narcisi e poi baciami,
ancora non sono sazia
 non celerò rossori dietro un ventaglio.
Abbracciami e fuggi,
 la luna sta lasciando il posto ad un alba nuova,
un giorno demenziale ci attende... scappa, scappa
Ma prima ti prego stringimi e baciami ancora, è incongruo lo so, ma baciami ancora...

Luisa



Stringimi, baciami sotto la luna nascosta del ventaglio,
ma lui scappa scappa.
Demenziale l’idea che mi regali dei narcisi,
incongruo il desiderio che arrivi all'alba sazia allacciata all'amore.

Paola

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Cara Ornella,brava e grazie.Ti regalerei dei narcisi
ciao Silvana

ornella ha detto...

Carissime Donne in punta di penna. Le parole scelte alla cena si prestano a molte situazioni. Scrivete più che potete. Faremo un libretto e sarà la novità editoriale del 2015. Coraggio. Buona serata