BENVENUTE

Ciao a tutte,
Benvenute nel blog "inpuntadipenna2007"
Questa iniziativa ci offre ulteriori occasioni
di scrittura e di scambio di relazioni.
Una volta in più avremo così modo di stare insieme,
di condividere interessi ed esperienze.
Un contributo di crescita ed amicizia per il nostro
gruppo di scrittura molto speciale.
Che un buon demone ci accompagni.
Corinna



16 gen 2015

PER LE VIAGGIATRICI LE ATTRICI, APPASSIONATE DI BRICOLAGE E SCRITTRICI





Parto dalla convinzione, più volte ribadita, che la mia esperienza con voi è stata per me un po' magica. Lo è stata perchè per la prima volta mi sono trovata a lavorare e confrontarmi con un gruppo di donne, condividendone in gran parte le idee.
Ogni vita può sembrare simile ad un'altra ma non lo è mai e partendo da diverse direzioni ed esperienze siamo arrivate li insieme, come seguendo un disegno, in quel preciso periodo della mia vita; questa è stata la magia.
Io scrivevo per me per il mio piacere o sollievo, tenendo per me quelle parole liberatorie (a parte Betty mia unica eroica auditrice)
Ma nella vita c'è posto per tutto (o quasi)
Noi donne abbiamo la capacità di dedicarci a molteplici interessi, sempre cariche di doveri sappiamo essere mogli, amiche, amanti, mamme, figlie, sorelle, lavoriamo in ufficio ma siamo anche casalinghe, quando poi diventiamo nonne il cerchio è completo!
Ma tutti questi compiti non ci impediscono di amare la lettura, andare al cinema, fare teatro, disegnare, cucire, scrivere una poesia o inventare una filastrocca per i nostri nipotini.
Può starci tutto, quando si ama fare una cosa il tempo lo troviamo, rubandolo magari al sonno come mi dice Betty.
Per quanto mi riguarda l'ostacolo maggiore e a volte difficilmente superabile è lo stato d'animo avverso, in quel caso allora sì fatico a coordinare anche i compiti più banali.
Entra in gioco però la forza di volontà, il desiderio di evadere, di far volare i pensieri fuori dal solito cielo. Supportata dall'aiuto di un'amica che mi spinge mi aiuta mi invita a collaborare ad un progetto, o a realizzare un sogno, un piccolo sogno, non importa.
Può diventare grande quando riesco a viverlo.
L'esperienza della scrittura non la ritengo mai chiusa, in alcuni momenti la mente si rifiuta di coordinare le parole, di creare quella rete che forma un racconto, si rifiuta per stanchezza, perchè mille pensieri si frappongono mi confondono o mi stremano, svuotandomi.
Mi capita di desiderare solo silenzio e il vuoto di un sonno senza sogni.
Forse non leggo più il blog per prima cosa al mattino ancora con la tazzina di caffè in mano, l'entusiasmo si è un po stemperato, ma rimane fermo il desiderio di mantenere vivaci queste pagine. Tenerle vive ancora con le nostre parole.

Perciò grazie Giovanna che con il tuo scritto hai risposto all'appello, regalandoci una porzione del tuo presente.

Nessun commento: