BENVENUTE

Ciao a tutte,
Benvenute nel blog "inpuntadipenna2007"
Questa iniziativa ci offre ulteriori occasioni
di scrittura e di scambio di relazioni.
Una volta in più avremo così modo di stare insieme,
di condividere interessi ed esperienze.
Un contributo di crescita ed amicizia per il nostro
gruppo di scrittura molto speciale.
Che un buon demone ci accompagni.
Corinna



29 giu 2014

INCONTRO





Se giovedì siete in città e avete un'ora di libertà, cosa dite se ci troviamo per un caffè?
Alle ore 17.30 al Coloniale può andare?

27 giu 2014

IL NARRATORE








Vi segnalo questo interessante appuntamento con Claudio Tomaello. Oltre che narratore e cantastorie è un uomo dall'animo estremamente poetico.
Ascoltare le sue narrazioni proietta in un mondo fantastico, dove leggerezza e riflessione, malinconia e surrealismo, comicità e dolore, si mescolano regalando una gioiosa magia.

(cliccate sopra se volete leggere bene....)

Estate 

Ronzano le cicale,
fin dal primo mattino: 
            violino con una corda sola. 

Impasto parole,
stese sul libro,
con l'assordante suono:
            sinfonia di calore. 

Scavare dentro il sé
per trovarvi il senso
profondo;
            il senso del suono

quello che non riusciamo
a decodificare
nelle cicale:
            il romanzo dell'estate.

Eh,
poi,
una pausa:
            silenzio sospeso!
 
Stella Cernecca

24 giu 2014

Proposta di lettura



La bocca più di tutto mi piaceva di Nadia Fusini è uno dei libri proposti dal gruppo di lettura di Corinna. Non conoscevo questa scrittrice, ma dopo questo approccio mi riprometto di approfondire la sua conoscenza.
Si tratta di un romanzo autobiografico, che racconta l'amore sfrontato, quasi morboso verso il padre e quello conflittuale con una madre, bellissima, ma “con una bocca incapace di baciare”.
Alle soglie dell' adolescenza nell'affrontare questi sentimenti contrastanti, l'autrice precipita nel vortice dell'anoressia, confusa inoltre da un'istintiva e contraddittoria attrazione per la morte.
Un romanzo intenso che affronta temi durissimi, dai risvolti psicologici pesanti.
Personalmente ho trovato noiose le lunghe descrizioni, di luoghi e paesaggi, che mi distoglievano dall'essenza della vicenda.
Ma molti sono stati gli spunti per una interessante e profonda discussione da parte del nostro gruppo che hanno guidato anche la scelta di un'altra lettura da proporre.
Ho trovato nel libro della Fusini alcuni passaggi e riflessioni affini al mio essere..
[….Ero malinconica già da piccola, diceva la zia Gilda:una bella disgrazia. Lei si vantava di non aver mai avuto nemmeno l'ombra di quella uggia insistente, tenace, che bisogna fuggire perchè è maledetta e con lei compaiono certe chimere, che sono inganni dei sensi e della mente..]
Anch'io avevo una zia affascinante e briosa che, da bambina, vedendomi solitaria e taciturna, ci teneva a spronarmi più o meno con le stesse parole. Ottenendo così il risultato di farmi sentire ancora peggio e ancora più “diversa”.
Un'altra parte del racconto mi rammenta l'esperienza della scrittura autobiografica con la ricerca del nostro vissuto, nell'affiorare dei nostri ricordi.
[...I ricordi sono così, somigliano ai frammenti di una cosa che scoppia, alcuni volano via lontano e non li ritroveremo mai più, altri volano vicino e si posano lì dove possiamo andare a riprenderli...]
A mio parere basterebbero riflessioni come queste e quell'interrogarsi sulla necessità di inventare parole nuove per descrivere le emozioni, perché questo libro si faccia ricordare.



UNA POESIA DI ALFONSO GATTO






18 giu 2014

LEGGERE (ancora e sempre)




"Un uomo che legge né vale due"
Valentino Bompiani

"Talvolta penso che il paradiso sia leggere continuamente, senza fine:"
Virginia Woolf

"Io sono il libro. Il libro è il mio universo, il mio paese, il mio tetto, il mio enigma. Il libro è il mio respiro, il mio riposo."
Jabés

"Leggere, leggere un libro. Per me è questa l'esplorazione dell'universo."
Marguerite Duras

"Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita: la propria! Chi legge avrà vissuto 5000 anni: c'era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia, quando Leopardi ammirava l'infinito... perché la lettura è un'immortalità all'indietro."
Umberto Eco

 "Che altri si vantino delle pagine che hanno scritto; io sono orgoglioso di quello che ho letto."
Jorge Louis Borges

"Non leggete, come fanno i bambini, per divertirvi, o come fanno gli ambiziosi per istruirvi. No leggete per vivere:"
Gustave Flaubert

"Il mio corpo sulla terra, il mio spirito nelle nuvole. E tutti e due dentro un libro."
Robert Sabatier

"L'uomo costruisce case perché è vivo, ma scrive libri perché si sa mortale. Vive in gruppo perché è gregario, ma legge perché si sa solo."
Daniel Pennac

"Una stanza senza libri è come un corpo senz'anima."
Marco Tullio Cicerone

E VA BENE ...

… noi non siamo che granelli di sabbia nello sterminato oceano della vita .
Di fronte alla complessità dei  Massimi Sistemi noi che siamo?
Accontentiamoci!

14 giu 2014

LEONARDO



Il 12 giugno la mia mamma mi ha sfrattato
e Leonardo mi ha chiamato….
È vero nell’acqua ci stavo ormai stretto,
ma lì mi sentivo protetto!
Uscire non è stato una gioia… qualcosa
mi spintonava, mi urtava, mi urtava!!!
La mia mamma, che mi aveva con tanto amore ospitato,
voleva che uscissi e non sentiva ragione!!!
Ma che disperazione!
Una gran bufera, un terremoto,
io che non ne ho mai visti ho subito capito!
Mi toccava uscire mentre io volevo ancora dormire!
Fuori dalla mia piccola casetta vedo ora volti sconosciuti…
La mamma no, quella la riconosco!
La sua voce, le sue carezze sono ora le mie sole certezze!
Il resto mi è estraneo, un grande senso di vuoto e di ignoto.
Mi si affollano intorno persone che mi fanno rimpiangere il pancione.
La mamma mi sussurra: “Vedrai, piano piano ti abituerai a questo mondo, io ti starò sempre accanto nella gioia come nel pianto.
Piccolo tesoro, neppure vivere sarà sempre una piacevole passeggiata, ma la vita con tutto il mio amore io te l’ho donata.-”

12 giu 2014

RICEVO E GIRO

Caro lettore, cara lettrice,

dal 14 al 21 giugno 2014 si terrà presso la 
Protomoteca della Biblioteca Civica di via Cappello 43 , Verona
la III edizione del

MERCATINO DEL LIBRO USATO

Saranno messi in vendita libri per tutti: per bambini e adulti, di letteratura italiana e straniera, manuali, guide, saggi, libri in lingua originale, tutto rigorosamente selezionato  e venduto ad un prezzo simbolico.(1-3-5….euro).

I proventi verranno interamente spesi per acquistare nuovi libri per le Biblioteche pubbliche del Comune di Verona.

Questi gli orari : 
da sabato 14 a venerdì 20 dalle ore 9:00 alle ore 19:00 (domenica 15 chiuso)
sabato 21 dalle ore 9:00 alle ore 14:00.

Vi aspettiamo numerosi

---------------------------------------------------------------

Comune di Verona
Settore Biblioteche Pubblica Lettura
Biblioteca Civica
Via Cappello 43 - 37121 Verona 
tel. 045 807 9700
fax 045 807 9797
sito web http://biblioteche.comune.verona.it
catalogo on-line http://abv.comune.verona.it

10 giu 2014

"Dove termina l'arcobaleno"


Dove termina l'arcobaleno
Deve esserci un luogo,
fratello,
Dove si potrà cantare
ogni genere di canzoni,
E noi canteremo insieme,
fratello,
Tu ed io,
anche se tu sei bianco
e io non lo sono,
Sarà una canzone triste,
fratello,
Perché non sappiamo come fa,
Ed è difficile da imparare,
Ma possiamo riuscirci,
fratello,
tu ed io.
Non esiste una canzone nera.
Non esiste una canzone bianca.
Esiste solo musica,
fratello,
Ed è musica
quella che canteremo
Dove termina l'arcobaleno.

    
                 RICHARD RIVE
             scrittore e poeta sudafricano


Con piacere condivido questa poesia
GIOVANNA
p.s.
ho rispettato la punteggiatura che ho trovato

L'ESTATE FAI AL LAZZARETO

L’estate del FAI al Lazzareto


Programma completo delle manifestazioni organizzate al Lazzareto dalla Delegazione veronese del FAI.
.
     Domenica 1 giugno ore 21,00(in caso di maltempo: Lunedì 2 giugno ore 21,10)
Teatro: Storia del Vilan tratto dal monologo dello storico Marino Zampieri
con Roberto Puliero (voce) e Thomas Sinigaglia (fisarmonica)
.
     Venerdì 13 giugno ore 21,10
Concerto con i Musica Officinalis (Faenza)
esplorazione sonora tra musica antica e musica dei popoli
.
     Sabato 21 giugno ore 21,10
(in caso di maltempo: Domenica 22 giugno ore 21,10)
Teatro dei piedi” con Laura Kibel (Roma)
.
     Sabato 19 luglio ore 21,00
(in caso di maltempo: Domenica 20 luglio ore 21,00)
Concerto jazz con gli Original Perdido Jazz Band
.
.     Sabato 26 luglio ore 21,00
(in caso di maltempo: Domenica 27 luglio ore 21,00)
Il teatro disegnato Io sono un ladro di bestiame felice” di Gek Tessaro
.
     Sabato 9 agosto ore 21,00
(in caso di maltempo: Domenica 10 agosto ore 21,00)
Teatro: La Peste” con Mamadanzateatro, regia di Massimo Totola
.
     Domenica 24 agosto ore 21,00 
Concerto: Vilias, canzoni, ballate, colonne sonore rivisitate in chiave moderna
del genere celtico a quello new age-ambient; tre voci, violino, arpa e flauto
.
Tutte le serate sono a ingresso con offerta libera fino ad esaurimento dei posti. 
.

08 giu 2014

Festival della Bellezza 2014

domenica 8 giugno, ore 18.30, Giardino Giusti

Michail Lifits
Amadeus in Tour (recital pianistico)

Michial Lifits è pianista riconosciuto a livello internazionale.

ore 21.30, Teatro Romano

Lella Costa
Amlet'Otello (spettacolo teatrale)

Lella Costa è autrice ed interprete teatrale di grande interesse.   




07 giu 2014

Festival della Bellezza 2014

Sabato 7 giugno, ore 18.30, Teatro Ristori 

Pupi Avati 
Un'inesauribile riserva di sogni

Interventi musicali: Storyville Jazz Band
Dialogano: Alessandra Zecchini, Giulia Bolomini

Pupi Avati è uno dei registi più apprezzati del momento.

Sabato, ore 21.30, Teatro Romano

Samuele Bersani
Nuvola Numero Nove Tour 2014 (concerto)

Samuele Bersani è un cantautore di successo.

   

06 giu 2014


Festival della Bellezza 2014
Venerdì 6 giugno, ore 21.30, Teatro Romano 

Philippe Daverio

Lo star system del Rinascimento

Interventi musicali: Rahia Awalom-violoncello; Chiara Minali-clavicembalo
Dialogano:
Alcide Marchioro, Laura Peloso

Philippe Daverio è un noto e originale critico e storico dell'arte. 

05 giu 2014

Festival della Bellezza 2014

Giovedì 5 giugno, ore 21.30, Teatro Romano  

Fanny Ardant
 La Signora della Nouvelle Vague

Dialogano: Barbara Stefanelli, Alessandra Zecchini 


Alle 18.30 a Palazzo Giusti sarà proiettato in anteprima nazionale Cadences obstinées di Fanny Ardant, con Asia Argento e Gérard Depardieu. Sarà presente la regista.

Fanny Ardant è attrice famosa, ha lavorato con grandi registi  come Resnais, Lelouch, Antonioni, Scola....Ultimamente si cimenta anche come regista.

04 giu 2014

Festival della Bellezza 2014

Mercoledì 4 giugno, ore 18.30, Giardino Giusti

Claudio Magris
 
Segreti e parole


Interventi musicali: Meshuge Klezmer Band

Dialogano: Marzio Breda, Guariente Guarienti 


Claudio Magris è narratore, saggista, romanziere di fama internazionale.


Mercoledì  4 giugno, ore 21.30, Teatro Romano   
 
Umberto Galimberti
Eros

Dialogano: Stefania Chiale, Marco Ongaro
Interventi musicali: Flauto e percussioni
Danza: Chrono Ballet 

Umberto Galimberti si annovera tra i più noti filosofi contemporanei, i suoi libri sono tradotti in diverse lingue.

03 giu 2014

NEWS news NEWS

Evoilà
Giovanna è qua.
Mi sono attivata e ... udite, udite: ho trovato la "nostra" saletta, carina, accogliente e aspetta tutte noi.
La prenoterei per mercoledì 1 ottobre, mercoledì 5 novembre, mercoledì 5 dicembre dalle ore 20.00.
Il costo è molto buono (6 € a serata); che ne dite di riprovARCI?
Dimenticavo: è in p.zza delle penne nere a Montorio (sopra la biblioteca).
Aspetto entusiasmo, disponibilità e ... voglia di rimetterci in gioco.
Un abbraccio a tutte
Giovanna
Festival della Bellezza 3/8 giugno 2014 - Idem percorsi di relazione

Martedì 3 giugno, ore 21.30, Teatro Filarmonico

Massimo Cacciari
Il viaggio del giovane Werther

Momenti musicali:
Gloria Campaner - pianoforte
Dialoga: Alcide Marchioro

Maestro eclettico di parola filosofica, poetica, letteraria, estetica, Massimo Cacciari apre la rassegna di incontri culturali intrattenendoci sulla figura del giovane Werther narrata da Goethe.
 
  

02 giu 2014

Alcuni pensieri e aforismi della filosofa Maria Zambrano



La gioventù svanisce

Nessuno mangia un fiore se non per stranezza o perversione, tutti mangiamo frutti.
Frutto è ciò che si mangia, per cui anche alcune radici sono frutti.
E certo anche che ci sono frutti inutili, secchi o velenosi.
Il fiore è profumo, alata presenza simile alla farfalla, all'uccello, figura di sogno quanto più è bella, con una specie di presenza che suggerisce il suo immediato svanire come accade con i sogni che non passano, ma svaniscono.
La gioventù, in tal modo, non "passa" esattamente perché tutto quel che passa lascia traccia, mentre la gioventù svanisce.

"Per l'amore e per la libertà"






E' la visione che apre le porte dell'anima e che innamora.

L'altro è la compagnia di cui ogni essere necessita.

Il sapere vitale è tessuto di idee incarnate.

Vivere è convivere.

Tutto ciò che nasce e il non ancora nato è promesso ad una forma.
E' il significato primordiale della vita.

La potenza si esaurisce in assenza di argini.

La verità trasforma la vita.

Vivere umanamente è andare nascendo.



Altra opportunità ...



La politica urbanistica come pratica criminogena

Un impegno di cittadinanza attiva per capire ...

13 Giugno ore 20.30

Cinema Teatro Stimmate, P.zza Cittadella – Verona
Introduce: Mario Longo, Università di Verona
Politiche urbanistiche e pratiche d’illegalità – Laura Fregolent, urbanista, IUAV Venezia
Il caso lombardo – Elena Granata, urbanista, Politecnico di Milano
Il caso veronese – Giorgio Massignan, Presidente di Italia Nostra Verona
Politica urbanistica e rendita fondiaria – Lorenzo Albi, Presidente di Legambiente Verona
Il sistema corruttivo – Luca Tirapelle, avvocato, Presidente CEAG Legambiente Veneto
Coordina: Gianni Belloni, coordinatore Osservatorio Ambiente e Legalità Venezia

Serata conclusiva ciclo di incontri “Verso il 21 marzo”
La Memoria che fa Primavera, dalla legalità alla responsabilità, dalla conoscenza alla partecipazione
Osservatorio Ambiente e Legalità Venezia – Legambiente – Libera – Avviso Pubblico – Monastero del Bene Comune – Comunità Stimmatini-Sezano – Cestim – Nella mia città nessuno è straniero – Acli – Arci – La casa dei migranti – Emmaus – Cgil – Cisl – Uil – Uil Edilizia – Emergency – Fibacisl – Italia Nostra – Aquiloni Onlus – Movimento nonviolento – Tavola della Pace – Le Fate Onlus – Le rondini – Banca Etica – La Genovesa – Amici della bicicletta – Adiconsum – Movimento Consumatori – Voltapagina – Lieviti – Udu – Museo Africano – Combonifem – Collegio Universitario Femminile Don Nicola Mazza – Nigrizia – Coordinamento Enti Locali pace e diritti umani – Comitato Veronese per le iniziative di pace.