BENVENUTE

Ciao a tutte,
Benvenute nel blog "inpuntadipenna2007"
Questa iniziativa ci offre ulteriori occasioni
di scrittura e di scambio di relazioni.
Una volta in più avremo così modo di stare insieme,
di condividere interessi ed esperienze.
Un contributo di crescita ed amicizia per il nostro
gruppo di scrittura molto speciale.
Che un buon demone ci accompagni.
Corinna



30 dic 2012

Dio Delle Donne, fai rinascere il mondo (Chiesa di S.Nicolò)

Dio Delle Donne, fai rinascere il mondo

Siete voi a portare i vostri figli
o i vostri figli vi hanno portato?
Quando si è incinte di futuro
è la speranza che spinge avanti.
Dio delle donne, fai rinascere il mondo

I bambini hanno danzato nel vostro grembo
come in un giardino fiorito.
Dio delle donne, fai rinascere il mondo

Nella voce di Giovanni, Elisabetta, c’è il tuo coraggio
di scrivere parole nuove, di non piegare la schiena
al potere del tempio.
Dio delle donne, fai rinascere il mondo

Nello sguardo di Gesù, Maria, c’è il tuo canto
il Magnificat dei poveri rimessi in piedi
e dei potenti rovesciati.
Dio delle donne, fai rinascere il mondo

Voi donne siete il futuro del mondo,
madri sempre incinte di Dio,
con voi tutta la creazione si fa grembo
per partorire un nuovo mondo.
Dio delle donne, fai rinascere il mondo

Attraversate senza timore le montagne
perché è l’amore che vi porta in alto.
Perché l’amore vince la paura.
Dio delle donne, fai rinascere il mondo

Nessuno più vi ferisca donne,
nessuno più vi tolga la voce,
perché senza di voi il mondo si spegne,
la terra lentamente muore.
Dio delle donne, fai rinascere il mondo

Siano come voi anche le Chiese,
incinte di Dio, gravide d’amore,
lontane dai palazzi del potere.
Dio delle donne, fai rinascere il mondo

Nel vostro incontro si prepara il tempo nuovo.
Nel vostro abbraccio si racchiude un nuovo sogno
E Dio rinasce dentro il cuore della terra…

Amen

Distribuita ai fedeli la vigilia di Natale nella Chiesa di San Nicolò all’Arena (Verona)


26 dic 2012

Giacomo Leopardi DIALOGO DI UN VENDITORE DI ALMANACCHI E DI UN PASSEGGERO


Cartolina 1950
 
 
 
DIALOGO DI UN VENDITORE DI ALMANACCHI E DI UN PASSEGGERO

Vend. Almanacchi, almanacchi nuovi; lunari nuovi. Bisognano, signore, almanacchi?
Pass. Almanacchi per l'anno nuovo?
Vend. Sì signore.
Pass. Credete che sarà felice quest'anno nuovo?
Vend. O illustrissimo, sì, certo.
Pass. Come quest'anno passato?
Vend. Più più assai.
Pass. Come quello di là?
Vend. Più più, illustrissimo.
Pass. Ma come qual altro? Non vi piacerebb'egli che l'anno nuovo fosse come qualcuno di questi anni ultimi?
Vend. Signor no, non mi piacerebbe.
Pass. Quanti anni nuovi sono passati dacchè voi vendete almanacchi?
Vend. Saranno vent'anni, illustrissimo.
Pass. A quale di cotesti vent'anni vorreste che somigliasse l'anno venturo?
Vend. Io? Non saprei.
Pass. Non vi ricordate di nessun anno in particolare, che vi paresse felice?
Vend. No in verità, illustrissimo.
Pass. E pure la vita è una cosa bella. Non è vero?
Vend. Cotesto si sa.
Pass. Non tornereste voi a vivere cotesti vent'anni, e anche tutto il tempo passato, cominciando da che nasceste?
Vend. Eh, caro signore, piacesse a Dio che si potesse.
Pass. Ma se aveste a rifare la vita che avete fatta nè più nè meno, con tutti i piaceri e i dispiaceri che avete passati?
Vend. Cotesto non vorrei.
Pass. Oh che altra vita vorreste rifare? La vita c'ho fatta io, o quella del principe, o di chi altro? O non credete che io, e che il principe, e che chiunque altro risponderebbe come voi per l'appunto; e che avendo a rifare la stessa vita che avesse fatta, nessuno vorrebbe tornare indietro?
Vend. Lo credo cotesto.
Pass. Nè anche voi tornereste indietro con questo patto, non potendo in altro modo?
Vend. Signor no davvero, non tornerei.
Pass. Oh che vita vorreste voi dunque?
Vend. Vorrei una vita così come Dio me la mandasse, senz'altri patti.
Pass. Una vita a caso, e non saperne altro avanti, come non si sa dell'anno nuovo?
Vend. Appunto.
Pass. Così vorrei ancor io se avessi a rivivere e così tutti. Ma questo è segno che il caso, fino a tutto quest'anno ha trattato tutti male. E si vede chiaro che ciascuno è d'opinione che sia stato più o di più peso il male che gli è toccato che il bene; se a patto di riavere la vita di prima con tutto il suo bene e il suo male, nessuno vorrebbe rinascere. Quella vita ch'è una cosa bella, non è la vita che si conosce, ma quella che non si conosce; non la vita passata, ma la futura. Coll'anno nuovo, il caso incomincerà a trattar bene voi e me e tutti gli altri, e si principierà la vita felice. Non è vero?
Vend. Speriamo.
Pass. Dunque mostratemi l'almanacco più bello che avete.
Vend. Ecco, illustrissimo. Cotesto vale trenta soldi.
Pass. Ecco trenta soldi.
Vend. Grazie, illustrissimo: a rivederla. Almanacchi, almanacchi nuovi; lunari nuovi. 
Giacomo Leopardi

 

"Scrivere prosa non dovrebbe essere diverso dallo scrivere poesia; in entrambi i casi è ricerca d'un'espressione necessaria, unica, densa, concisa, memorabile."
Italo Calvino, Lezioni Americane, 1988

25 dic 2012

Prendi un sorriso,

regalalo a chi non ce l'ha

Prendi una lacrima,

posala sul volto di chi

non ha mai pianto

Prendi il coraggio,

offrilo a chi non sa lottare

Scopri la vita,

raccontala a chi

non può ancora capirla
 
 
con queste belle parole di Gandhi auguro a tutte  Buone Feste, corinna

24 dic 2012

18 dic 2012

concorso scuola

Carissime donneinpuntadipenna, vi invito a leggere:
Lettera ai miei allievi: oggi hanno bocciato il maestro.
E' sul  Fatto quotidiano. l'articolo è di Alex Corlazzoli
Silvana

11 dic 2012

CENA DEGLI AUGURI


CENA DEGLI AUGURI

Da una idea di alcune Donneinpuntadipenna

Sabato 22 dicembre alle ore 20.00

CENA DEGLI AUGURI

REGALIAMO UNA POESIA

L'evento è aperto a tutti, soci e non soci, di qualsiasi gruppo (Teatro, Filosofia, Pittura, Poesia, Autobiogafia ecc.) e singole persone. Un modo lieto per incontrarsi e farsi gli auguri.
Portate un vostro scritto in versi (ma anche in prosa) e raccontate il vostro Natale. Lo potrete regalare all’ALBERO DELLE POESIE del Circolo Arcimontorio.
A seguire, nella solita saletta, si leggeranno gli scritti sul Natale, accompagnati dalla musica e dalle immagini.

Alla fine Pandoro e Spumante per tutti.




4 dic 2012

APPUNTAMENTO CON LA POESIA - 10 DICEMBRE ore 21.00

Cari Amici di Arcipoesia

Il prossimo appuntamento, dal titolo all'apparenza poco lieto, è invece una buona occasione per affrontare questioni profonde sulle quali si sono cimentati i filosofi e i poeti.
L'introduzione la lasciamo alla Dott.ssa Bruna Meneghello, docente di Filosofia.
L'arpa celtica di Linda Faustini accompagnerà le nostre letture.

Spuntino del Poeta: Dalle ore 20.00 Polentina calda con soppressa veneta e verze in teia; piatto economico e gustoso. Dessert finale offerto dalle Donneinpunadipenna.
Come sempre telefonate a Giovanna la vostra presenza. Serve la tessera.

Vi aspettiamo con le vostre poesie

Donneinpuntadipenna
Circolo Arci di Montorio
Via dei Peschi 6/a


30 nov 2012

BENVENUTA


Nonna Giovanna comunica al mondo che è nata
 
Margherita
 
 
La gioia è grande care amiche e la luna non ha tradito le attese.

 

28 nov 2012

GRAZIE A BETTY E LUISA

Serata novembrina e un tema difficile: Morte e Vita.
Ce la siamo cavata bene, come sempre. Grazie anche a Giovanna per l'ottimo risotto.

Personalmente ho scelto di parlar di Vita e Morte che detto al contrario assume un altro senso.
Solo questione di frequentazioni. A una certa età si frequenta più la morte che la vita.


Ieri abbiamo parlato dell'Antologia di Spoon River. Ve ne regalo un pezzetto. Pochi versi scelti a caso per celebrare l'humor sottile di Edgard Lee Masters.

  
TRAINOR, IL FARMACISTA

Solo il chimico può dire, e non sempre,
cosa verrà fuori dall'unione
di fluidi o solidi.
E chi può dire
come uomini e donne reagiranno
fra loro, o quali figli ne risulteranno?
C'erano Benjamin Pantier e sua moglie,
buoni in sé stessi, ma cattivi l'uno con l'altro:
lui ossigeno, lei idrogeno,
loro figlio, un fuoco devastatore.
Io, Trainor, il farmacista, un mescolatore di sostanze chimiche,
morto mentre facevo un esperimento,
vissi senza sposarmi.

TRAINOR, THE DRUGGIST
Only the chemist can tell, and not always the chemist,
what will result from compounding
Fluids or solids.
And who can tell
How men and women will interact
On each other, or what children will result?
There were Benjamin Pantier and his wife,
Good in themselves, but evils toward each other:
He oxygen, she hydrogen,
Their son, a devastating fire.
I Trainor, the druggist, a mixer of chemicals,
Killed while making an experiment,
Lived unwedded.
 
 
 
Però, com dice Daniele, Maestro di Shiatsu 
 
BUONA VITA A TUTTE


 

22 nov 2012

APPUNTAMENTO



 Carissime, Betty e Luisa vi invitano TUTTE ad un nuovo appuntamento autogestito, per tenere allenata la memoria e la penna!
Ci troviamo  MARTEDI' 27 NOVEMBRE alle ore 19.30, Giovanna ci preparerà un risotto, seguirà alle ore 20.45 un laboratorio di autobiografia.
Siete pregate di confermare la vostra presenza, 
Buon fine settimana a tutte.
 Betty e Luisa

20 nov 2012

AUGURI AD ANITA



Carissima Amicadipenna tanti cari auguri.
Che la vita ti riservi quel tanto di gioia da non annoiarti, quel tanto di serenità da desiderare qualche frizzo in più, quel tanto di curiosità da tenere in allenamento la mente, quel tanto di emozioni da sentirti ancora giovane, quel tanto di giocosità per mantenere  la tua anima bambina.

Marisa e Paola

9 nov 2012

Comunicazione interessante

Carissime donneinpuntadipenna, il CENTRO-CAMMILLIANO DI FORMAZIONE

proponedei corsi interessanti visitate il sito: www.sentieriformativi.it
ciao Silvana

24 ott 2012

APPPUNTAMENTO DI NOVEMBRE CON ARCIPOESIA

Testo spedito in mail agli amici di Arcipoesia 
Carissimi
In allegato troverete l'invito per il nostro consueto appuntamento del 2° lunedì del mese.
L'argomento di questo incontro è la poesia dialettale.

In apertura avremo il piacere di ascoltare le riflessioni di Piero Sartori sulla poesia e sui poeti dialettali veronesi. Armando Lenotti ci regalerà alcune letture scelte.
Dopo violini, chitarre e arpe celtiche questa volta ad accompagnare i lettori/poeti ci sarà il fisarmonicista Giuseppe Zambon.
E ... benvenuti a tutti coloro che vorranno portare poesie proprie o d'autore!
Infine: raccogliendo i suggerimenti di alcuni buongustai abbiamo trasformato il sobrio spuntino del poeta in una risottata. Se volete il risotto serve la prenotazione.
In questo periodo non serve la tessera.
Arrivederci
 
Donneinpuntadipenna e Arcipoesia


19 ott 2012

RICEVO E GIRO ALLE AMICHE DI PENNA

Da parte di Armando Lenotti
 
 

Care amiche, cari amici
ho passato un'estate un po' tribolata, in cui non mi sono praticamente mai mosso da casa per problemi ad un ginocchio.
In queste condizioni cosa potevo fare? Ho messo ordine ad alcune poesie e ne ho fatto un nuovo libretto dal titolo: "Come un pelegrin de Compostela", poesie e canzoni in dialetto veronese.
All'interno della manifestazione Librar-Verona (di cui vi unisco parte della locandina), sabato 20 ottobre alle ore 17,30 in Piazza dei Signori lo presenterò insieme alla cara giornalista e scrittrice Paola Azzolini, che ne ha curato la prefazione. Mi aiuteranno nella lettura due fedeli amici, l'attore Tiziano Gelmetti e l'avvocato Guariente Guarienti.
Un tendone ci coprirà in caso di pioggia.
Concludo: se le mie storielle vi piaceranno, un po' di merito me lo devo pur prendere.
In caso contrario, potrete dare la colpa al menisco!
Vi aspetto numerosi.
Armando

15 ott 2012

ADDOSSO AL VISO






Addosso al viso mi cadono le notti
e anche i giorni mi cadono sul viso.
Io li vedo come si accavallano
formando geografie disordinate:
il loro peso non è sempre uguale,
a volte cadono dall'alto e fanno buche,
altre volte si appoggiano soltanto
lasciando un ricordo un po’ in penombra.
Geometra perito io li misuro
li conto e li divido
in anni e stagioni, in mesi e settimane.
Ma veramente aspetto
in segretezza di distrarmi
nella confusione perdere i calcoli,
uscire di prigione
ricevere la grazia di una nuova faccia.

PATRIZIA CAVALLI

14 ott 2012

"Cerco nei libri la lettera, anche solo la frase che è stata scritta per me e che perciò sottolineo, ricopio, estraggo e porto via"      Erri De Luca

11 ott 2012

IMPORTANTE per il laboratorio di domani

Per domani, venerdì: Qualcuna dice che non trova i testi e non si ricorda quali ha mandato; non è importante perchè non servono.
Lavoreremo sui testi cartacei già rivisti dal nostro team di volontarie correttrici di bozze. Giovanna ce li stamperà.
 
A domani.

9 ott 2012

VENERDI 12 OTTOBRE


Laboratorio: ore 20.45 Il Laboratorio è impostato sulla correzione dei testi secondo uno schema che stiamo elaborando. Prima faremo un po' di scrittura "di riscaldamento". Portate il quaderno.

Cena alle 19.30. Per chi vuole cenare al Circolo: chiamare Giovanna e dare il nome oppure segnarsi nei commenti qui sotto.

 

LABORATORIO DI VENERDI 12 OTTOBRE

Laboratorio: ore 20.45 Il Laboratorio è impostato sulla correzione dei testi secondo uno schema che stiamo elaborando. Prima faremo un po' di scrittura "di riscaldamento". Portate il quaderno.

Cena alle 19.30. Per chi vuole cenare al Circolo: chiamare Giovanna e dare il nome oppure segnarsi nei commenti qui sotto.

8 ott 2012

QUANDO CI VUOLE CI VUOLE: COMPLIMENTI

Sospendere il giudizio? A questo punto direi di no.
Sabato sono andata alla Villa Romana di Valdonega a sentire le letture delle nostre amiche di penna.
Luisa  e Francesca ormai sono lettrici allenate; devo dire che sia i testi che la lettura perfetta, ben scandita nei tempi e nei toni, mi hanno piacevolmente colpita. Le nostre amiche hanno portato una poesia e un testo in prosa.
Proprio brave.
Le n'à fato far bela figura a noi Donneinpuntadipnna!

DALLA NOSTRA INVIATA la cronaca dell'evento:
Il Coro della Casetta ha cantato vecchie canzoni, canzoni dei bisnonni, piacevolissime all'ascolto.
Poi, prima del rinfresco, i presenti hanno visitato la  Domus romana con i volontari del CTG.
Quel che ti rimane della visita è il rammarico che chi ha costruito negli anni '50 i brutti palazzoni intorno all' attuale piccola area archeologica non l'abbia fatto con la delicatezza e la discrezione necessari per salvare il resto della Domus. Semplicemente sono andati di ruspa, vigorosamente.
L'unica nota stonata: L'Assessore che forse era meglio se si faceva scrivere due righe dalla segretaria.

Marisa






5 ott 2012

"... E TU PUOI CONTRIBUIRE CON UN VERSO"

Amiche e amici vi propongo un  piacevole video.
Da L'attimo fuggente, uno dei fim più belli dove si parla di Poesia e Poetica.
Con ciò vi ricordo l'appuntamento con ARCIPOESIA di lunedì 8 ottobre ore 21.00


http://youtu.be/b6ptmbC3jTE

Buona giornata

30 set 2012

BETTY PREMIATA ALLA FESTA DEI NONNI

Oggi Betty è stata premiata in Gran Guardia per una sua poesia sul tema dei nonni.  Ci congratuliamo con lei stringendola con il nostro abbraccio caloroso.          EVVIVA BETTY


1° CLASSIFICATO
     di Elisabetta Marchi


     E poi

   ...E poi c'è quel sorriso di bimba
che mi corre incontro
mi scivola dentro
e lì trova dimora.
Ho costruito un nido prezioso
dove lo racchiudo.
Limpido come suono di cristallo
crea nuove melodie
che si spandono in me
e vanno a confondere
le mille note stonate. 
                                                       

                                                         

                                     
Donneinpuntadipenna

25 set 2012

PABLO NERUDA

Mentre attendeva di poter espatriare in Messico, il poeta morì il 23 settembre 1973: ufficialmente per un cancro alla prostata, ma più probabilmente, secondo la recente testimonianza del suo autista e guardia del corpo, assassinato nella clinica santa Maria a Santiago

Voglio tu sappia una cosa:
Tu sai come e' questo:
se guardo
la luna di cristallo,il ramo rosso
del lento autunno alla mia finestra,
se tocco
vicino al fuoco
l'impalpabile cenere
o il rugoso corpo della legna,
tutto mi conduce a te;
come se cio' che esiste,
aromi,luce,metalli,fossero piccole navi che vanno
verso le tue isole che mi attendono.

Orbene ,
se a poco a poco cessi di amarmi
cessero' di amarti poco a poco:
Se d'improvviso
mi dimentichi,
non cercarmi,
che gia' ti avro' dimenticata:
Se consideri lungo e pazzo
il vento di bandiere
che passa per la mia vita
e ti decidi
a lasciarmi alla riva
del cuore in cui affondo le radici,
pensa
che in quel giorno,
in quell'ora,
levero' in alto le braccia
e le mie radici usciranno
a cercare altra terra

Ma
se ogni giorno,
ogni ora
senti che a me sei destinata
con dolcezza implacabile:
Se ogni giorno sale
alle tue labbra un fiore a cercarmi,
ahi,amore mio,ahi mia,
in me tutto quel fuoco si ripete,
in me nulla si spegne ne' si oblia,
il mio amore si nutre del tuo amore,amata,
e finche' tu vivrai stara'tra le tue braccia
senza uscir dalle mie:
__________________ 

21 set 2012

AUTUNNO CHE ARRIVI ...


The morns are meeker than they were -
The nuts are getting brown -
The berry's cheek is plumper -
The Rose is out of town.

The Maple wears a gayer scarf -
The field a scarlet gown -
Lest I should be old fashioned
I'll put a trinket on.

(Emily Dickinson)


I mattini sono più miti di com'erano -
Le noci stanno diventando marroni -
La guancia della bacca è più paffuta -
La Rosa è fuori città.
L'Acero indossa una sciarpa più gaia -
Il campo una veste scarlatta -
Per non essere fuori moda
Mi metterò un ciondolo.

20 set 2012

ARCIPOESIA

Non si legge bene l'ora del frugale Spuntino del Poeta: dalle ore 20.00

LABORATORIO AUTOGESTITO

Confermiamo il laboratorio del 25 settembre.
Chi arriva alle 19,30 troverà uno spuntino che eleveremo alla dignità di cena con i contributi culinari delle partecipanti. Gradita quindi qualche torta salata e dolce.
Per adesso siamo in nove: Luisa Adriana Paola Betty Ornella Giovanna, Silvana  e ovviamente Marisa e Anita. Chi manca?
Confermate le vostre presenze qui sotto che dobbiamo comprare il pane.

Marisa e Anita

18 set 2012

TESTI PER IL LIBRO

 
Ricevo da Corinna e giro:
Interessante è l’idea di raccogliere i testi dei laboratori autogestiti e di pubblicarli, dedicandoli a Venanzia. C’è un po’ di tempo, ma il lavoro che vi aspetta è considerevole. Prima ancora di pensare a come riunirli, a mio parere, occorre lavorare sugli elaborati. Visionare i testi significa, come già abbiamo fatto in precedenti occasioni, leggerli attentamente, verificarne la correttezza della forma, la scorrevolezza, la comprensione........concordando se necessario con le autrici i dovuti aggiustamenti. Solo dopo aver fatto questo lavoro, avendo la padronanza del materiale, credo si possa pensare a come strutturare il tutto, scegliendo una qualche modalità. Da parte mia rimango disponibile per dei consigli, suggerimenti e per una visione conclusiva del lavoro. Un abbraccio, corinna

IL LAICO PENSIERO di Roberto Roversi


IL LAICO PENSIERO

Piccolo breviario con dieci riflessioni

Roberto Roversi

Il laico pensiero è il pensiero che ha mille problemi, nessuna paura. E’ travolto, mai sommerso, da dubbi di ogni genere ma mai dalla disperazione. E’ l’albero posto al confine di un bosco infuocato, ma per sé non ha confine.

Il pensiero laico crede al buon inesausto pensare, al buon e inesausto fare, al buon dialogare e a una libertà del fare pensare dialogare che non si arresta ai limiti delle convinzioni.

Il pensiero laico è quello che pensa (che crede) che le cose parlano sorgendo dalla terra, non precipitando paurose, ammonenti dall’alto dei cieli. E inoltre è quello che pensa, e ascolta, che gli oggetti intorno (il rassicurante beneficio della compagnia), le mille viventi realtà del creato, continuamente lo richiamano al suo leggendario dovere: “Qua siamo, con te; non ignorarci; non dimenticarci. Ascolta, ascolta, ascolta”.

Il pensiero laico è anche quello, dunque, che rifiuta il silenzio; e ha sempre come sottofondo lo scorrere dell’acqua del pensiero (tumultuoso rifluire di un fiume che fuoriesce da una caverna). Come un invito stressante a non assopirsi, a non stupirsi; ad essere sempre inquieti. Ad essere sempre pronti alla vivificante, aspra schermaglia delle idee. Sicché il pensiero laico è un camminatore imperterrito fra gli sterpi (intriganti) del pensiero.

Il pensiero laico ha lo sguardo basso, striscia anche per terra, ed è impietoso; perché procede sui sassi a piedi nudi.

Il pensiero laico non ha, sul momento, illusioni (potremmo anche scrivere speranze) ma, nonostante gli aspri sentieri, è sempre pungolato ad avanzare; ha sempre lo stimolo di potersi accasare tra fratelli (compagni di viaggio, di vita). Non ha mai la luminosa sazietà di chi, nonostante le tempeste, è sempre convinto di essere prossimo alle porte del cielo e di potere, alla fine, partecipare alla gloria di un dio sovrano.

Nel pensiero laico non ci sono visioni ma eccitanti contraddizioni; rumore di vetri infranti; stridere sui cardini di finestre mezzo aperte. C’è insistente il rumore di un passo dietro a un altro passo, tanto che sembra di camminare fra i pensieri.

Il laico pensiero non dà emozioni, ma induce sempre a ricominciare, avendo fastidio dei nodi. L’altro diverso pensiero invece turba e spesso sconvolge, e disanima e trascina a fatica, e commuove ed esalta, puntando al porto di finali consolazioni. Almeno così sembra.

Il pensiero laico è il bue che ara la terra.

Il laico pensiero è quello che non ha paura di oltrepassare le Cicladi per andare a pescare. In cerca di balene.

 

17 set 2012

LA FIERA DELLE PAROLE A PADOVA

http://www.lafieradelleparole.it/programma/index.php

Dal 9 al 14 ottobre a Padova tante iniziative per LA FIERA DELLE PAROLE. Vi lascio la pagina web per consultare il programma. Se qualcuno è interessato ad andare condivida la sua intenzione e organizziamo una gitarella alla città del Santo.
Marisa

10 set 2012

Ciao a tutte,
ora che l'estate sta declinando, leggo con gioia del vostro desiderio di riprendere l'esercizio della scrittura autobiografica e di dare continuità al discorso poetico. 
Un abbraccio, Corinna 

5 set 2012

A quando la scrittura?

Mi mancano le "Donne in punta di penna". Facciamo un incontro a Settembre? Marisa ed io saremo disponibili a dare l'avvio. Ultimo martedì di Settembre?
Baci, Anita


31 ago 2012

TUTTO IN UN' ESTATE

Mentre l'estate invita alla lentezza

 e i giorni si consumano annebbiati e torridi, sotto un cielo senza nubi,

un vortice improvviso,ed imprevisto, fa ricorrere le ore.

Su tracciati misteriosi, seguendo un battito impazzito,

si disegnano angoli acuti, a scompaginare il cuore ...


  ... ma come un folletto scherzoso il tempo si riavvolge e tornano i colori...


Fiori rossi contro un cielo perfetto.


E affondata in un placato silenzio, la notte si accende di gocce di luce.



30 ago 2012

EVA CONTRO EVA

Nunzia Messina della Compagnia Trixtragos, la nostra Nunzia, sarà al Chiostro di Santa Eufemia con lo spettacolo teatrale Eva contro Eva ispirato al racconto di Mary Orr e all'omonimo film di J. L. Mankiewicz.
Io pensavo di andare domenica sera. Chi desidera venire mi mandi un SMS.
Marisa

24 ago 2012

Nostalgia del presente

In quel preciso momento l'uomo disse:
che cosa non darei per la gioia
di stare al tuo fianco in Islanda
sotto il gran giorno immobile
e condividerlo adesso
come si condivide la musica
o il sapore di un frutto.
In quel preciso momento
l'uomo le stava accanto in Islanda.
          Jorge Luis Borges
 
Oggi: compleanno del poeta
 
Corinna

23 ago 2012

DAL GIARDINO DI SILVANA



Silvana mi aveva chiesto di postarla ed io mi sono dimenticata,
Ecco i suoi magnifici fiori. Ammirateli sono stupendi!!!

21 ago 2012

BUONA ESTATE!!!!


Carissime scrittrici siete molto assenti dal Blog.
Non sarà per il gran caldo, spero.
Adesso sentite un pò di fresco...brrrr brrr.
Buona Estate.




27 lug 2012

Segnalazione

Sabato 4 Agosto ore 20.30 si terrà al Castello di Montorio un concerto benefico   a favore dell'Istituto per  il pancreas tenuto dalla Bifo Band.
Vi invito ad intervenire sia per lo scopo benefico che per ascoltare l'ottima musica della Band se non avete già avuto modo di conoscerla.  

Bacio a tutte  anita                                     

CHE C'E' DI MEGLIO ? BUONE VACANZE !!!

                    LIBRI

 Tutti i libri del mondo
 non ti danno la felicità,
 però in segreto
 ti rinviano a te stesso.

 Lì c'è tutto ciò di cui hai bisogno,
 sole stelle luna.
 Perché la luce che cercavi
 vive dentro di te.

 La saggezza che hai cercato
 a lungo in biblioteca
 ora brilla in ogni foglio,
 perché adesso è tua.
Hermann Hesse da La felicità, versi e pensieri

Immagine di Leo Lionni

23 lug 2012

Un nuovo lutto

Si aggiunge un ulteriore lutto a quelli di quest'anno. E' mancato il marito di Ivana.
I funerali si terranno domani, 24 luglio, alle ore 16.00,  nella chiesa di San Giuseppe f.m., Borgo Venezia.

Ci stringiamo tutte vicine ad Ivana in questo momento doloroso.

22 lug 2012

BUON COMPLEANNO A BETTY

                                         TUTTI GLI AUGURI PIU' CARI ED AFFETTUOSI
                                          ALLA NOSTRA CARA AMICA CANCERINA









20 lug 2012

APPUNTAMENTO DA NON PERDERE con NUNZIA MESSINA


24 e 25 luglio ore 21

CENTRO CULTURALE “6 MAGGIO 1848

VIA MANTOVANA, 66 – VERONA



Alessandra

Bortolazzi Nunzia

Messina

in

VITE PARALLELE

Adriano Bonfanti

musiche originali di Pietro Messina

coreografie di Tristana Vitzizzai

regia

Stefano Carrera

Testi delle canzoni:

Gaetano Miglioranzi



Scenografie:

Gaetano Miglioranzi

Alessandra Bortolazzi



Luci e audio:

Ricardo Canovai /Luca Bordignon e Neil Ceschi



Voce recitante

Neil Ceschi

13 lug 2012

Cara Irene
Sì, Venanzia aveva tante amiche e tante persone che la stimavano e l'apprezzavano. Noi la ricordiamo ancora; direi che la ricordiamo sempre. Se ne parla, come fosse ancora tra noi.
Abbiamo fatto il percorso poetico in notturna e dedicato a lei il silenzio che ci aveva voluto proporre come avventura dentro a noi stesse e che non ha avuto il tempo di realizzare.
Abbiamo recitato poesie nella notte di plenilunio del 3 luglio, con una luna splendida tra due alti cipressi. Lei era idealmente con noi.
Le abbiamo dedicato i nostri laboratori autogestiti per ricordare una amicizia profonda e sincera.
Crediamo che l'immortalità sia questa: restare nel cuore delle persone e non essere dimenticata.
Un abbraccio

Le Donneinpuntadipenna


9 lug 2012

UN RINGRAZIAMENTO DA IRENE


Care Donne in Punta di Penna,

vi ringrazio di cuore per la vostra partecipazione alla lapide della mamma. Mi avete ricordato quanto era amata e circondata da amicizie vere.

Un abbraccio a tutte

Irene



5 lug 2012

Paesaggio estivo



 

Lucertola sul muro....Fonte secca.
Cardo bruciato,cenere,
vetro affumato,
rosolaccio sullo stelo lanoso.....
Scorre una stella....
Il grillo canta occulto.
E l'arboreta mormora
una frase,una sola:
Poi ritorna
a restarsi in silenzio.
Lucciola o brina?
Arrota la cicala
il silenzio....
Tra i fusti del giardino, percepiamo
verde anch'essa-la vipera.

(A.Machado.Poesia spagnola del 900



4 lug 2012

PLENILUNIO, RISORGIVE E POESIA



CHIARE FRESCHE ET DOLCI ACQUE ...
LUNEDI 9 LUGLIO ORE 20.00 RITROVO
  ALLE FERRAZZE SULLA PIAZZA
   Prenotarsi al mio indirizzo mail

Care Amichedipenna
bella serata ieri sera; la luna non è mancata e con la leggerezza di un post it su un cielo quasi nero, ci ha accompagnate nelle letture poetiche.
Ascoltare poesie seduti o sdraiati  sul prato ... una delizia.
Alla Rondella della Grotta proporrei di tornarci anche come scrittrici, a raccontare "a caldo" le nostre emozioni.
Magari a fine settembre, all'imbrunire.


Nel blog di Arcipoesia potete inserire i petit onze che avete scritto e le poesie che avete portato ieri.

30 giu 2012

INTERESSA?

DOMENICA 1 LUGLIO ALLE ORE 9.00 VISITA ALLE VILLE DELLA VAL SQUARANTO (IN BICI) per info http://www.montorioveronese/ ; ORGANIZZA: COMITATO FOSSI DI MONTORIO

29 giu 2012

PLENILUNIO: IN NOTTURNA LUNGO LE MURA MAGISTRALI

Care Amichedipenna che parteciperete alla passeggiata poetica del prossimo plenilunio


RICORDATE L'APPUNTAMENTO
DI MARTEDI 3 LUGLIO
ORE 21.00 AL FORNICE DI VIA CAROTO
(incrocio con Via Scala Santa).
Portatevi una torcia e l'occorrente per scrivere.



ESTATE


Ronzano le cicale,
fin dal primo mattino:
violino con una corda sola.                                                              
Impasto parole,
stese sul libro,
con l'assordante suono:
sinfonia di calore.
Scavare dentro il sé
per trovarvi il senso
profondo;
il senso del suono
quello che non riusciamo
a decodificare
nelle cicale:
il romanzo dell'estate.
Eh,
poi,
una pausa:
silenzio sospeso!


Stella Cernecca

A tutte una Buona estate, corinna

RITROV - ARCI

Ciao a tutte,
questa sera ci troviamo alle ore 19.00 al circolo per programmare la serata di martedì 3 luglio.
Alle ore 20.00 ci raggiungono gli amici del gruppo di teatro.
Insieme ceniamo e poi ....esilerante video dell'ultima performance teatrale.
Siete tutte invitate
Giovanna
p.s.
dopo il video, Aldo porta la chitarra (ci consoliamo?)

27 giu 2012

 
Inno all’amore
Fanciulle dai lunghi capelli castani:
dono di Dio.
Ragazze bionde dal volto altero:
superbia del Signore.
Donne dai movimenti lievi ed eleganti:
armonia dello Spirito.
Fanciulle spensierate dai capelli corti:
gaiezza dell’Onnipotente.
Ragazze dalle bellezze sensuali:
lussuria del Creatore.
Amandovi, io, cherubino dalle ali spezzate, innalzo al Padre
Il mio ubriaco inno di gloria.
Mariuccia

Ricordate? Era il 2007: "L'autobiografia delle donne come pratica di vita".....Così Mariuccia scriveva sul tema "Emozioni ed affetti: la scoperta e l'incantesino dell'amore".
Quante cose fatte insieme.....Corinna

25 giu 2012

LAGGIU'

Laggiù c'è una luce
dalla finestra vedo
in una giornata opaca di nebbia
nulla, il grigio
il sole che non c'è.
Non è una finestra
ma lo specchio della mia anima.
Ma laggiù c'è una luce
Mariuccia



Ricordiamo Mariuccia con questa sua bella poesia. Corinna

24 giu 2012

CIAO MARIUCCIA





Fiori per te, ovunque tu sia...

UN'AMICA CI HA LASCIATO

Ieri sera Mariuccia ci ha lasciato.
Mi piace pensare che sia partita per un nuovo viaggio, lasciando il bagaglio di sofferenze, dolori, affanni.
Augurandole di trovare cose nuove, con affetto la salutiamo

19 giu 2012

ESTATE

Estate spogliata,
illuminata,
disidratata.
Estate.
E state bene,
con i cieli tersi,
i piazzali deserti,
il vento pigro,
il verde vivo,
il tempo lungo, 
il mese di giugno,
il mare alle porte.
L'estate bussa,
la vita urla, 
o la vita bussa,
l'estate urla.
E' uguale.














(Magritte)

15 giu 2012

EL CIACOLON INPRUDENTE al Teatro Romano con Roberto Puliero

Recita anche il mio nipotino. Mercoledì 27 giugno. Ho dei biglietti. Chi vuole venire si scriva sotto.
Marisa

GRAZIE

Care amiche rido ancora pensando a ieri sera. Forse la glicemia sarà salita ma è stato divertente.
Grazie a tutte voi.

Un basin d'Arte, colorato come le nostre serate.
Marisa

PAURA di Raimond Carver


Paura di vedere la macchina della polizia fermarsi davanti casa.
Paura di addormentarsi la notte.
Paura di non addormentarsi.
Paura del ritorno del passato.
Paura del presente che fugge.
Paura del telefono che squilla nel cuore della notte.
Paura delle tempeste elettriche.
Paura della signora delle pulizie con un neo sul viso!
Paura dei cani che mi hanno detto che non mordono.
Paura dell'ansia!
Paura di dover identificare il cadavere di un amico.
Paura di finire i soldi.
Paura di averne troppi, anche se a questo non ci crederanno mai.
Paura dei risultati dei test psicologici.
Paura di essere in ritardo e paura di arrivare prima degli altri.
Paura della calligrafia dei miei figli sulle buste.
Paura che muoiano prima di me e che mi sentirò in colpa.
Paura di dover vivere con mia madre anziana, anziano anch'io.
Paura della confusione.
Paura che questo giorno finisca su una brutta nota.
Paura di svegliarmi e scoprire che te ne sei andata.
Paura di non amare o di non amare abbastanza.
Paura che quel che amo risulterà letale per quelli che amo.
Paura della morte.
Paura di vivere troppo.
Paura della morte.
L'ho già detta.



FEAR

Fear of seeing a police car pull into the drive.
Fear of falling asleep at night.
Fear of not falling asleep.
Fear of the past rising up.
Fear of the present taking flight.
Fear of the telephone that rings in the dead of night.
Fear of electrical storms.
Fear of the cleaning woman who has a spot on her cheek!
Fear of dogs I've been told won't bite.
Fear of anxiety!
Fear of having to identify the body of a dead friend.
Fear of running out of money.
Fear of having too much, though people will not believe this.
Fear of psychological profiles.
Fear of being late and fear of arriving before anyone else.
Fear of my children's handwriting on envelopes.
Fear they'll die before I do, and I'll feel guilty.
Fear of having to live with my mother in her old age, and mine.
Fear of confusion.
Fear this day will end on an unhappy note.
Fear of waking up to find you gone.
Fear of not loving and fear of not loving enough.
Fear that what I love will prove lethal to those I love.
Fear of death.
Fear of living too long.
Fear of death.
I've said that





12 giu 2012


lo vivere vorrei addormentato
entro il dolce rumore della vita.
Sandro Penna


Ciao a tutte,
ricorre oggi il compleanno di Sandro Penna (Perugia, 12 giugno 1906Roma, 21 gennaio 1977).
Un caro saluto, corinna

AUGURI LUISA

Ho fatto fatica a pubblicare. C'era un intasamento di documenti in Bozze con gli AUGURI per Luisa.
Questo mi fa pensare:
a) oggi è il suo compleanno
b) gli auguri si riferiscono alle letture a Casetta Maritati
Mozioni multiple che mi impediscono di fare degli auguri mirati per questo o quello, anche a nome della affezionata collega che ha mandato in tilt il blog per i troppi auguri: una notevole dimostrazione di affetto, direi.
Tuttavia, poichè melius abundare quam deficere ecco un grande mazzo di fiori per la nostra Amicadipenna a nome di tutte noi con tutto il nostro affetto
.  

11 giu 2012

BONDOLATA giovedì 14 giugno


Al solito chi vuole risparmiare energie positive per poi esibire ottime perfomance letterarie può evitare le fatiche culinarie e buttarsi su pane e bondola. Chi si associa? Al Circolo alle ore 19.45.

10 giu 2012

PICCOLE GRANDI COSE

...e l’Aria era piena di Pensieri e di Cose da Dire. Ma in momenti simili vengono sempre dette solo le Piccole Cose. Le grandi cose si acquattano dentro, non dette.
Arundhati Roy, Il Dio delle Piccole Cose

*

9 giu 2012

GRAZIE

Ieri sera abbiamo diviso, impacchettato e caricato i materiali raccolti per i terremotati della tendopoli di Cavezzo.
Sono arrivati i materiali richiesti e ringraziamo l'Arcimontorio, Donneinpuntadipenna e tutti coloro che si sono messi a disposizione e/o hanno donato.
Questa mattina Thea portava il tutto alla Protezione Civile di Mozzecane per la consegna diretta alla dottoressa Amelia Paltrinieri. Ogni pacco è stato sigillato e indirizzato.
Per il prossimo invio aspettiamo le indicazioni della Dottoressa, che lavora nella tendopoli del Centro Sportivo di Cavezzo.
E' inutile mandare ciò che non serve.

Grazie da Thea e da Arcimontorio

8 giu 2012

CONDIVISIONE

Lunedì 11 giugno alle ore 18 presso il Parco del Centro Intergenerazionale Casetta Maritati,
Siete invitate all'ascolto di :
PAROLE E MUSICA
letture a voce alta di racconti, poesie, storie, a conclusione del laboratorio di lettura espressiva tenuto da Mirco Cittadini, al quale abbiamo partecipato.
Al termine si potrebbe  andare a mangiare una pizza...,(tanto per unire l'utile al dilettevole!?!?)

Francesca e Luisa

PROPOSTE DI LETTURA





Dopo “Cuccette per signora “ il bel libro proposto da Corinna, in queste ultime settimane ho letto alcuni libri che vi propongo per l'estate:

FAI BEI SOGNI”
di Massimo Gramellini (giornalista scrive su “La Stampa” di cui è vicedirettore)
edizioni Longanesi

In questo romanzo autobiografico l'autore affronta il tema dell' accettazione della perdita( della madre in questo caso) che avviene, dopo un lungo sofferto percorso , solo attraverso l'amore vero e che consentirà al protagonista di conqustare finalmente “un'esistenza piena e autentica “
Lettura piacevole, intensa , commovente ma ricca anche di spunti ironici.

DIECI DONNE”
di Marcela Serrano ( scrittrice Cilena, è considerata una delle voci più importanti della narrativa sudamericana)
Economica Feltrinelli

Di questa scrittrice ho letto tutti i precedenti libri che ho trovato coinvolgenti, scritti in una prosa fluida .
Quest'utimo romanzo devo dire mi ha un po' deluso, vi ho trovato vari rimandi ,sotto il profilo narrativo, a “Noi che ci vogliamo così bene” sua prima pubblicazione e vi ho trovato in alcuni passi una trama scontata.
Questo il mio parere, ma mi ripropongo di rileggerlo, se non altro per dare un'altra chanche a questa scrittrice che amo.

L'AMICA GENIALE”
di Elena Ferrante ( è lo pseudonimo di una scrittrice/scrittore di cui si ignora la vera identità, di lei si sa solo che sarebbe nata a Napoli)
edizioni e/o

Ho conosciuto questa scrittrice dietro consiglio di Betty ed entrambe abbiamo letto
La figlia oscura” (2006) che avevamo molto apprezzato.
Questo ultimo romanzo ambientato a Napoli in un rione popolare di degrado e violenza , è una storia al femmilile, la storia di un'amicizia nata nell'infanzia, il racconto parte dal presente per ritornare al passato e ripercorrere la vita di queste due amiche.
L'Amica Geniale è la prima parte di una trilogia annunciata.
Della stessa autrice “I Giorni dell'Abbandono” da cui è stato tratto il film omonimo del regista Roberto Faenza.
Buon libro.

IL DIO DELLE PICCOLE COSE”
di Arundhati Roy ( scrittrice indiana, questo è il suo unico romanzo , con il quale ha vinto nel 1997 il premio Booker)
edizioni TEA

Tra le letture che vi ho proposto questo libro è stato per me il più impegnativo e coinvolgente e quello che mi è piaciuto di più, ho fatto fatica ad entrare nella storia, ma dopo le prime pagine mi ha conquistato, a mio parere è scritto benissimo, anche se il continuo spaziare tra presente o passato richiede attenzione.
Bello, commovente, ricco di metafore e frasi poetiche, mi ha commosso.
Lo rileggerò presto..


BUONA LETTURA