BENVENUTE

Ciao a tutte,
Benvenute nel blog "inpuntadipenna2007"
Questa iniziativa ci offre ulteriori occasioni
di scrittura e di scambio di relazioni.
Una volta in più avremo così modo di stare insieme,
di condividere interessi ed esperienze.
Un contributo di crescita ed amicizia per il nostro
gruppo di scrittura molto speciale.
Che un buon demone ci accompagni.
Corinna



31 mag 2010

PER BETTY, per renderti il sonno dolce come le parole di Nazim Hikmet

Anima mia chiudi gli occhi
piano piano
e come s'affonda nell'acqua
immergiti nel sonno
nuda e vestita di bianco
il più bello dei sogni
ti accoglierà
anima mia
chiudi gli occhi
piano piano
abbandonati come nell'arco delle mie braccia
nel tuo sonno non dimenticarmi
chiudi gli occhi pian piano
i tuoi occhi marroni
dove brucia una fiamma verde
anima mia.


- Nazim Hikmet

30 mag 2010

QUANDO SI AVVICINA LA NOTTE



(Mirò)


Quando si avvicina la notte scrivo,
nel silenzio che mi parla raccolgo il mio tempo speso,
stendo progetti e sogni, riepilogo i sorrisi e le lacrime del giorno trascorso.
Delineo e riordino.
Declino per gioco gli impegni di domani.
La giornata trascorsa sta per diventare ricordo.
L'onda di un sogno mi sommerge,
mi sveglia il rumore della penna che cade,
poi mi lascio andare senza più desiderio di ordine alcuno
al sonno e al suo mistero.
Non c'è rondine

ma la primavera è piena.
Un merlo frescheggia
nell'orto e dai campi
le allodole
riempiono di canti
l'aria.
Ascoltare
è come se pregassi.

Primo Mazzolari

28 mag 2010

DEDICATA A LUISA E MARISA

Ringrazio lor signore
con un inchino ed un fiore;

la loro maestria
ci ha spianato la via

la loro caparbietà
ci ha aiutate nelle difficoltà

la loro audacia
ci rimanga come traccia.

Felici noi siamo
e in coro vi ringraziamo e.....
urliamo: avanti tutta, ci  r i s i a m o

                                                                 Giovanna

Saranno famose......

Care tutte,
in bocca al lupo,  ma....... sono sicura che sarà, come sempre,  un successo.
Sarò con voi.....con il pensiero, un abbraccio, corinna

27 mag 2010

PERFORMANCE LETTERARIA

SIETE PRONTE???
AVETE FATTO LA DANZA DEL SOLE??

 A DOMANI,  UN ABBRACCIO  LUISA


 e .in c....alla balena  (questa è poesia pura!!)

L'ELENCO DELLE LIBERTA'

Il caffè del mattino
bevuto in pace
Parlar col rosmarino che invece tace
Chiacchierar con te
senza un vero perché:

Con questa poesia scritta da una mia cara amica, auguro a tutte voi una luminosa giornata e un in bocca al lupo per domani.

VOCI



Voci ideali e care
di quelli che morirono, di quelli
che per noi sono persi come i morti.

Talora esse ci parlano nei sogni,
e le sente talora tra i pensieri la mente.

Col loro suono, un attimo ritornano
suoni su dalla prima poesia della vita
come musica, a notte, che lontanando muore.

Costantino Kavafis

26 mag 2010

"Le sere turchine d'estate andrò nei sentieri
punzecchiato dal grano, calpestando erba fina:
sentirò, trasognato, quella frescura ai piedi.
E lascerò che il vento mi inondi il capo nudo
non dirò niente, non penserò niente: ma
l'amore infinito mi salirà nell'animo,
e andrò lontano, più lontano, come uno zingaro,
nella natura - felice come una donna.

(A. Rimbaud)

25 mag 2010

E' come la luce di Emily Dickinson

È come la luce
una delizia senza forma
È come l'ape
una melodia senza tempo
È come i boschi,
privata,  come la brezza,
Senza parole, eppure agita
gli alberi più superbi
È come il mattino
migliore, quando è finito
E gli orologi eterni
battono mezzogiorno!

21 mag 2010

Zagare
il tuo limone quest'anno
sta meravigliando tutta la corte:
centinaia di fiori su ogni rametto,
disposti persino a grappolo,
Alcuni si sono già aperti
ed il profumo è veramente inebriante
  Lo senti?
Io e irene abbiamo piazzato lì sotto lo sdraio
per prendere il sole.
Non l'abbiamo concordato:
è successo!
A caso lo sdraio finisce sempre lì,
dove il profumo ci abbraccia e penetra in noi.

venanzia  

20 mag 2010

PIANGI PIANGI ricordando Edoardo Sanguineti

Mi è stato chiesto di pubblicarla completa e perciò ve ne faccio dono carissime amiche di penna, per capire fino in fondo la poesia di Sanguineti. A risentirci e arrivederci a questa sera.


Piangi piangi, che ti compero una lunga spada blu di plastica, un frigorifero
Bosch in miniatura, un salvadanaio di terracotta, un quaderno
con tredici righe, un’azione della Montecatini1:
piangi piangi, che ti compero
una piccola maschera antigas, un flacone di sciroppo ricostituente,
un robot, un catechismo con illustrazioni a colori, una carta geografica
con bandiere vittoriose
piangi piangi, che ti compero un grosso capidoglio
di gomma piuma, un albero di Natale, un pirata con una gamba
di legno, un coltello a serramanico, una bella scheggia di una bella
bomba a mano:
piangi piangi, che ti compero tanti francobolli
dell’Algeria francese, tanti succhi di frutta, tante teste di legno,
tante teste di moro, tante teste di morto:

 
oh ridi ridi, che ti compero
un fratellino: che così tu lo chiami per nome: che così tu lo chiami
Michele.



[ Edoardo Sanguineti, Triperuno, 1964].

LA BALLATA DELLE DONNE di Edoardo Sanguineti

Quando ci penso, che il tempo è passato,
le vecchie madri che ci hanno portato,
poi le ragazze, che furono amore,
e poi le mogli e le figlie e le nuore,
femmina penso, se penso una gioia:
pensarci il maschio, ci penso la noia.

Quando ci penso, che il tempo è venuto,
la partigiana che qui ha combattuto,
quella colpita, ferita una volta,
e quella morta, che abbiamo sepolta,
femmina penso, se penso la pace:
pensarci il maschio, pensare non piace.

Quando ci penso, che il tempo ritorna,
che arriva il giorno che il giorno raggiorna,
penso che è culla una pancia di donna,
e casa è pancia che tiene una gonna,
e pancia è cassa, che viene al finire,
che arriva il giorno che si va a dormire.

Perché la donna non è cielo, è terra
carne di terra che non vuole guerra:
è questa terra, che io fui seminato,
vita ho vissuto che dentro ho piantato,
qui cerco il caldo che il cuore ci sente,
la lunga notte che divento niente.

Femmina penso, se penso l'umano
la mia compagna, ti prendo per mano.

16 mag 2010

LEZIONI



Se non imparo a non chiedere aiuto
da nessuno al di fuori di me stessa,
a non cercare sostegno in molli giunchi
né ombra sotto pini macilenti,
se non imparo a fissare il dolore
impavida negli occhi arsi di pianto
e ad accetar senza paura i doni
del piacere, che saggia mi faranno-
se non imparo ciò su questa terra
che senso avrebbe mai l'esservi nata?

Sara Teasdale

14 mag 2010

UN PENSIERO

Dentro un raggio di sole che entra dalla finestra, talvolta vediamo la vita nell'aria.
E la chiamiamo polvere!

Stefano Benni

TESTI LETTURA ESPRESSIVA

Carissime, per l'appuntamento di lettura espressiva di lunedì 17 , portiamo i nostri testi, che proporremo poi a Casetta Maritati,  il tempo a nostra disposizione è  limitato, Alessandro ci potrà dare dei suggerimenti per migliorare la lettura. Ognuna di noi porti una copia del testo per Alessandro, chi ha letture nuove per cortesia una copia anche per  il gruppo.
Se siete libere si può fare una prova tra di noi  prima di trovarci con Alessandro, direi alle ore 19.

Un abbraccio a lunedì    Luisa

Date  conferma di presa visione,  grazie

12 mag 2010

LE CANDELE



Stanno i giorni futuri innanzi a noi
come una fila di candele accese,
dorate calde e vivide.

Restano indietro i giorni del passato,
penosa riga di candele spente:
le più vicine danno fumo ancora,
fredde, disfatte e storte.

Non le voglio vedere: m'accora il loro aspetto,
la memoria m'accora del loro antico lume.
E guardo avanti le candele accese.

Non mi voglio voltare, ch'io non scorga in un brivido,
come s'allunga presto la tenebrosa riga,
come crescono presto le mie candele spente.

Costantinos Kavafis

11 mag 2010

Poesia 'sulla vita'

La vita non è uno scherzo.
Prendila sul serio
   come fa lo scoiattolo, ad esempio,
senza aspettarti nulla
   dal di fuori o nell'aldilà.
Non avrai altro da fare che vivere.

La vita non è uno scherzo.
Prendila sul serio
ma sul serio a tal punto
che messo  contro un muro, ad esempio, le mani legate,
o dentro un laboratorio
   col camice bianco e grandi occhiali,
tu muoia affinché  vivano gli uomini
gli uomini di cui non conoscerai la faccia,
e morrai sapendo
che nulla è più bello, più vero della vita

Prendila sul serio
ma sul serio a tal punto
che a settant'anni, ad esempio, pianterai degli ulivi
non perché restino ai tuoi figli
ma perché non crederai alla morte
   pur temendola,
e la vita peserà di più sulla bilancia.
Nazim Hikmet

Corinna

P.s. pensa Giovanna a "Mariuccia"

09 mag 2010

I PROFUMI CHE AMO




Profumo di terra bagnata
di erba appena tagliata
del bosco in autunno
del mare di giugno
di nebbia
di vento
di acacia in fiore
di giornate al profumo d'amore
quello della piccola Emma
fiore dall'aroma delicato
e giusto appena sbocciato.

Da cuore a cuore 9 maggio 2010

Mi ricordo mamma quel giorno speciale quell'attimo d'incanto.
La tua voce,la tua gioia e la mia all'unisono.

Ero mamma, mamma come Te.
Il filo della vita,nuovamente ci univa,
l'unionedimenticata alla nascita riaffiorava
portandoalla luce me e te.

Il mio cuore parlava al tuo cuore,ti conoscevo,
toccavo i nostri cuori emozionati che vibrando nel "Tempio" della Vita
riempivano il tempo trascorso con Te.

Grazie mamma della Vita che ho ricevuto e che ho potuto dare.
Una carezza al tuo cuore colmo d'Amore.

Z. Marisa

08 mag 2010

AUGURI alle M A M M E


Oggi è la tua festa,
ti offro baci e fiori,
grazie, mamma,
per il tuo immenso amore.
Stringimi forte al cuore,
la vita insieme è bella:
io sarò il tuo cielo azzurro,
tu sarai la mia stella.

07 mag 2010

FESTA DELLA MAMMA

Giorni lontani, felici
giorni cantati.
Quando le sue dita ornavano
i miei capelli,
ridendo sussurava, adesso si,
bella come un angelo.

Le sue mani ora
si abbandonano fiduciose
nelle mie,
mentre le accarezzo la fronte
incorniciata di grigio,
lo sguardo volge azzurro, chiaro
dell' acqua marina.
M' illudo possa vedermi ancora,
e struggente sento forte il sentimento.

Io stessa madre di mia madre
ormai tornata bambina...

Francesca

06 mag 2010

AGGIORNAMENTO

Carissime,
Ornella mi ha confermato la data di giovedì 3 giugno. E' un'idea che ha accolto con molto entusiasmo ed è anche curiosa e felice di conoscervi. Penso che come sempre ci si offra una bella e ricca esperienza. Rispetto al programma e ai contenuti dei lavori sarò a breve più precisa. Per il momento vorrei riuscire a creare un gruppo di almeno 10/15 persone, così da riferirle meglio. Grazie se potete collaborare a passar parola e ad aggregare. Un bacio, corinna

05 mag 2010

ARS POETICA

Cerchi la rima?
Conti la sillabe?
Pensi che il bicchiere
del vino t'aiuti?
Le sigarette?
(Eppure hanno nomi
le barche alla deriva
hanno nomi
quelle donne,
quegli uomini
nomi e cognomi)

Walter Cremonte

La scoperta e l'incantesimo dell'amore per alcune-i ragazzine-i di 13 anni

Carissime,spero di non tediarvi, se mi permetto di scrivere alcuni testi secondo me significativi di come i ragazzini di oggi interpretano il sentimento dell'amore. Adriana
L'amore è qualcosa di bellissimo, straordinario, una sensazione che ti fa sentire leggero,felice,tra le nuvole,spensierato...
Molti ragazzi però non sanno che cos'è l'amore, soprattutto alla nostra età.
Noi sentiamo che dei nostri compagni si sono fidanzati e che si mandano sms con "ti amo un casino" e che poi, neanche dopo un mese, litigano per cose stupide e si lasciano.
Questo vuol dire che quello non era vero amore perchè,se si è veramente innamorati, si superano tutti gli ostacoli insieme, ci si chiarisce, ci si confronta, anche se, a volte,sembra difficile, pare che ci crolli il cielo addosso, che il mondo faccia di tutto per mettersi contro di noi.
Amore vuol dire: stare insieme ad una persona tutta la vita, in qualsiasi circostanza, anche quando si è al termine della propria vita.
Purtroppo basta poco per rompere un rapporto di qualsiasi genere: con la propria mamma, col papà, gli amici, la propria squadra del cuore che si dovrebbe incitare anche in un momento di difficoltà.
Ma se è vero amore, si impara a perdonare, lasciarsi le cose brutte alle spalle, guardare avanti e non commettere più gli stessi errori.
Io spero che adesso si sappia cosa vuol dire "amore"anche se, ho scritto solo una piccola parte di cosa possa essere.
E'qualcosa su cui non si scherza e va presa sul serio,perchè l'amore è uno dei sentimenti più belli.
(Michele)
Secondo me l'amore è un'emozione che ti colpisce la testa e il cuore, ti fa sentire al centro della terra, ma nello stesso momento ti può sbattere per terra.
A volte, è un sogno, a volte, una realtà, nell'amore ci deve essere sincerità.
L'amore è una cosa stupenda, tutti la dovrebbero provare,però è triste se non è ricambiato e tanto fa soffrire, ma l'importante è perdonare.
Io amo una persona che è stupenda da ogni punto di vista, mi fa sentire una principessa, ma tempo fa mi ha fatto soffrire.
L'amore è un sentimento che va colto al volo e il mio più grande amore va a mia mamma, la donna che mi ha concepita e mi ha cresciuta.L'amore di un genitore è la cosa più bella che possa capitare, da loro ti senti protetta, a volte anche troppo,ma dopo capisci che lo fanno perchè ti vogliono bene.
Questa è la mia interpretazione dell'amore.
(Elena)
L'amore...l'amore è travolgente, ti immedesima nella scena...
Quando pensi alla persona amata,tutto scompare, la felicità entra dentro di te, il sorriso ti esce e pensi a rimanere sola con lui.
A volte, non è giusto, non è reale, nei momenti più difficili ti abbandona, ti lascia riflettere;a volte esagera e non ti lascia spazio, fino a quando non capisci che è ora di mollare, lasciare tutti quei pensieri e dedicare più tempo al tuo lui.
Esiste però, anche l'amore nei confronti dei tuoi amici e dei tuoi parenti, quello è più facile, ti lascia più sfogo e più libertà, se non ci fosse anche questo, non si vivrebbe bene.
Per me questo è l'amore, anche se non in tutti i suoi particolari, ma questo è quello che per me è quella cosa, quel sentimento travolgente: L'AMORE.
(Giulia)
L'amore è come un fiore che ha bisogno della pioggia per aprirsi e mostrare la sua bellezza...
L'amore ha bisogno di uno stimolo per "emergere", per mostrare appunto la sua grandezza.
Ci si può innamorare di una persona, di un animale, di una cosa, di un'idea.
Certe volte, l'amore è inaspettato, potresti anche innamorarti del tuo migliore amico...
L'amore è un fiore troppo prezioso per essere colto.
(Sara)
L'amore è un modo per espreimersi, una casa dove proteggersi, una copertura per non affrontare la vita da soli.
Secondo me, l'amore non è solo una cosa astratta,infatti quando ci si innamora si pensa che esso sia impersonificato nella ragazza o ragazzo.
L'amore non è come tutti pensano, cioè baciarsi e così via...per me basta solo uno sguardo per fare molte cose, solo però se sono tutti e due innamorati.
L'amore è un sentimento indescrivibile che ti fa sentire a tuo agio con la persona amata.
(Leonardo)
Parlare di amore per me non è semplice perchè ho avuto esperienze sia belle che brutte, quindi non voglio ricordarle.
L'amore però, non può essere ridotto solo a una persona, ma anche a idee, oggetti o progetti...
Io ho un sogno, non so se a fine anno riuscirò a viverlo, ma intanto questo amore vive con me come una bellissima cosa!!!
(Mirko)
L'amore è come il tempo, a volte è limpido e chiaro, ma a volte è grigio, scuro, incerto;poi viene l'arcobaleno e tutto si sistema.
Non sempre le cose vanno così e spesso, soprattuto nella gioventù, i fidanzamenti non sono mai riguardanti l'amore ma ben altre cose.
(Igor)

INCONTRO CON ORNELLA HOLZKNECHT

Care tutte,
le nuove date proposte da Ornella, la nostra ospite esperta di autobiografia, sono:
27 maggio-3giugno

sempre che Giovanna ci ospiti, proviamo a verificare la nostra disponibilità e riuniamo le presenze al più presto,così da confermare.

Bacio,corinna

04 mag 2010

L'ambizione di essere penna

Il fascino dei racconti di vita,
quando conservano le movenze della parola,
gli scatti della voce, le emozioni del narratore o della narratrice,
è che non si vorrebbe mai che finissero.
Come capita da bambini, viene da dire
"ancora", per allontanare il silenzio e l'ombra di morte
che si porta dietro......
Lea Melandri

Se la penna freme...lasciatevi ispirare da questa citazione.
Notte, corinna

UN' ALTRA DONNA, UN ALTRO MITO




01 mag 2010

FILASTROCCA DEDICATA AI LAVORATORI



Filastrocca dedicata agli impiegati,
ai notai, agli avvocati,
alle cassiere, alle ministre e anche alle tassiste.
Agli operai e ai poliziotti,
ai pittori e agli attori.
A chi lavora solo perché bisogna
e di certo più non sogna,
a chi invece lo fa con passione,
coraggio o dedizione.
Un augurio a qualsiasi lavoratore,
anche a chi scrive, come noi, solo per diletto,
ma che se fosse stato un vero lavoro
non ci avrebbe trovato nessun difetto.