BENVENUTE

Ciao a tutte,
Benvenute nel blog "inpuntadipenna2007"
Questa iniziativa ci offre ulteriori occasioni
di scrittura e di scambio di relazioni.
Una volta in più avremo così modo di stare insieme,
di condividere interessi ed esperienze.
Un contributo di crescita ed amicizia per il nostro
gruppo di scrittura molto speciale.
Che un buon demone ci accompagni.
Corinna



17 dic 2009

MI SENTO SPECIALE

Mi sento speciale non perché io sia una donna di particolari virtù o competenze . Mi sento speciale per me stessa; perché sono portatrice di una storia assolutamente speciale, la mia. Una storia unica, irripetibile, particolare.
Magari qualcuno potrà accusarmi di narcisismo, di egocentrismo … ma in un percorso di “cura del me” ritengo terapeutico volare alto.
Certo ci sono giorni e tempi in cui non mi sento, o non mi sono sentita specialissima, tuttavia mi bastano poche cose per farmi stare meglio. Sono cose che io considero speciali e che mi fanno sentire al centro del mondo; il mio, almeno. Sono cose che mi dicono che sto facendo qualcosa “soltanto per me”. Cose semplici, con cui nutro me stessa e la mia nuova solitudine.
Scrivere ad esempio una mail o un racconto o una poesia. Ascoltare all’I Pod una canzone speciale, che ascoltavo con Beppe; in genere Guccini o De Andrè. Rovistare nella scatola delle foto, ricordando che tra il tempo della nascita e il tempo della morte c’è stato il tempo della vita. Preparare un piatto speciale per mio figlio, anche se poi il lavoro gli lascia ben poco tempo per venirselo a prendere … andare al Cineforum e vedere un bel film, come “Il nastro bianco” della settimana scorsa … superare in maniera decente la prova della lezione d’inglese del mercoledì, con teacher Wendy … .
Tutte queste attività della mia giornata trasformano la quotidianità banale in una quotidianità speciale.
Poi ci sono le chiacchiere, un caffè con le amiche “il teino” specialissimo di Lucia, accompagnato dalla fetta di torta di pere e crema …
Partecipare ad una spedizione di shopping negli outlet con le mie care amiche, in cerca di offerte speciali, (acquisti-pomatine contro il dolore), dà alla mia giornata l’etichetta di “giornata assolutamente speciale”.
A volte il ritorno è contrassegnato da un carico di rimorsi, oltre che di un carico di vestitini nuovi, ma il rimorso dura poco, viene presto rimosso.
Tutto serve a spostare in là il tempo del dolore.
Il dolore cerca la solitudine e il silenzio. Io sto imparando ad evitarli entrambi, in un dribbling continuo.
Sarebbe facile lasciarsi andare al dolore, lasciarlo scorrere. Non lo farò. Temo la sua potenza distruttiva.
Combatto con le mie armi e finora vinco io.

1 commento:

Lucia ha detto...

..tu sei speciale, per le cose che fai e dici, la tua storia é speciale e noi amiche di penna ti siamo grate per averci fatte partecipi... Con affetto ti abbraccio, Lucia