BENVENUTE

Ciao a tutte,
Benvenute nel blog "inpuntadipenna2007"
Questa iniziativa ci offre ulteriori occasioni
di scrittura e di scambio di relazioni.
Una volta in più avremo così modo di stare insieme,
di condividere interessi ed esperienze.
Un contributo di crescita ed amicizia per il nostro
gruppo di scrittura molto speciale.
Che un buon demone ci accompagni.
Corinna



23 dic 2009

L'AMBASCIATRICE



Oggi Luisa ha fatto l'ambasciatrice e mi ha portato in dono il vostro libro che ho gradito immensamente, è un libro di Luce Irigary "Preghiere quotidiane", mi terrà compagnia in questi giorni in cui devo, o meglio dovrei, stare un po' a riposo.
Mi avete viziata troppo, però volendo ho ancora altri organi disponibili all'asportazione... (intanto tocco ferro).

Ora un mio pensiero

Di terra in terra, di luogo in luogo, d'ospedale in ospedale, di sala in sala (operatoria)
Ognuno di noi sente di far parte d'un determinato luogo, io per destino peregrino spesso nei luoghi sopra citati, non propriamente ameni, ma non posso non provare per essi una certa qual appartenenza.
Voglio qui ora valutare le suggestioni che questi luoghi suscitano in me.
Suggestioni luminose:
Nei lampadari delle sale (operatorie), nei verdi tenui delle pareti, negli acciai scintillanti di alcuni oggetti ed arredi.
Suggestioni ricche di movimento:
Nella frenesia delle corsie, nello svolazzare dei bianchi camici, nell'arrivo improvviso di nuovi "ospiti".
Suggestioni inerenti allo scorrere del tempo:
Le giornate qui sono interminabili. Le notti ancora di più.
Suggestioni umane:
Gli inevitabili rapporti che si creano con le altre "ospiti", scambi di storie pesanti, solitamente più pesanti della mia. Giuro.
Suggestioni ricche di povertà umana:
I medici che guardano solo il numero del tuo letto evitando accuratamente di fissarti negli occhi. Siamo in troppi non c'è tempo per un sorriso o anche solo una parola di conforto.
Suggestioni emotive:
... E quando tutto passa, perché sembra impossibile ma passa, torno a casa e riprendo possesso con gioia del mio letto, del mio bagno, della mia intimità, delle piccole cose che abitano la vita di tutti i giorni.
E si che mi sembrava di essere entrata in sintonia con la mia quotidianità! Forse mi sembrava. Ma ora prometto, non mi lamenterò più di nulla, le banalità di ogni giorno saranno per me fonte inesauribile di gioia, le pile di biancheria da stirare affettuose certezze sempre in attesa, la spesa, un momento di ristoro, lo spolvero, un gesto di cura verso i mobili, ecc. ecc. Perciò per me il Natale quest'anno sarà davvero speciale, senza andare altrove lo vivrò intensamente e non ne avanzerò neanche un pezzettino.
Auguro a tutte voi giorni colmi di gioia.

4 commenti:

In punta di penna ha detto...

Evviva. Sei tornata davvero. Lo conferma il tuo scritto ironico e pungente. Buon Natale Marisa

Anonimo ha detto...

Sei grande Betty
un caloroso abbraccio di Sereno
Natale
Adri

Lucia ha detto...

Quanto ci mancavano i tuoi scritti autentici ed ironici e sinceri..
Ben tornata, era ora !
BUON NATALE ! Lucia

Anonimo ha detto...

Certo hai avuto una sollecitazione,(non da Corinna)ma hai saputo lavorare molto bene con ironia(amara)
e fantasia! Bentornata, un augurio
speciale Luisa