BENVENUTE

Ciao a tutte,
Benvenute nel blog "inpuntadipenna2007"
Questa iniziativa ci offre ulteriori occasioni
di scrittura e di scambio di relazioni.
Una volta in più avremo così modo di stare insieme,
di condividere interessi ed esperienze.
Un contributo di crescita ed amicizia per il nostro
gruppo di scrittura molto speciale.
Che un buon demone ci accompagni.
Corinna



03 giu 2009

HAI PRESENTE?

Hai presente il foglio che brucia corroso
coi bordi incandescenti
che sbriciolano le parole inutili?

Hai presente la carta che arde
e annerisce
e scurisce i ricordi?

La cenere grigia si fa impalpabile
e testimonia l’inconsistenza dell’essere,
diviso dal non-essere
da una breve fiammata
e da un non.

Hai presente il soffio che alza
gli ultimi brandelli
di ciò che ha perso sostanza?

FFFFFFFFfffffuuuuuuu

Tutto dissolto da un soffio caldo
senza speranza
La mia mano è vuota
come la mia mente,
anestetizzate entrambe,
pari al cuore.
E’ un grido nel vano scale,
col suono che torna
orfano di risposte.

Ora c’è l’eco del nulla
e io non ho più niente da dire
o da rispondere
o da ascoltare.
E il vuoto, credimi, fa male.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

FORSE LE PAROLE MARISA NON BASTANO PER ESPRIMERTI LA MIA VICINANZA E SOLIDARIETA' IN QUESTO PERIODO PER TE COSI' DIFFICILE MA...FORZA MARISA,MI PERMETTO DI DIRTI A NOME DI TUTTE CHE NOI DONNE IN PUNTA DI PENNA TI SIAMO VICINE CON TANTO AFFETTO.
UN GRANDE ABBRACCIO ADRIANA

Anonimo ha detto...

é vero Marisa
Silvana

Lucia ha detto...

Condivido ciò che ha detto Adriana, anche se senti il vuoto, possiamo garantirti che c'é un pieno di donne, di amiche che ti vogliono un gran bene, che ti sono vicine, che chiedono timorose, sottovoce, tue notizie e di Beppe.
Cara Marisa, é un momento difficile ma noi siamo con te,con tutto il nostro affetto. Lucia e le amiche di INPUNTADIPENNA.
Che bella la tua poesia !

In punta di penna ha detto...

Ho presente Marisa, ho presente quello che dici, chi conosce il dolore, anche se la bestia verso di me si è presentata sotto altri aspetti, conosce quel senso di vuoto, di impotenza, di incapacità di dare e ricevere che lui sempre riesce ad elargire con estrema generosità.
Quasi una sorta di ottundimento dell'anima.
Eppure tu con le tue bellissime parole sei riuscita a a "riempire il vuoto" provocato da un grande dolore, del suo più profondo significato.
Potenza della scrittura per chi come te ha questo dono.

Ti sono vicina con molto affetto, Betty

giovanna ha detto...

Quanta bellezza nella tua tristezza.
Nei nostri pensieri, talvolta leggeri, forti del nostro ieri,
ti prendiamo per mano e quando vuoi, noi ci siamo
Il nostro pensarti, forse riuscirà a donarti, qualche attimo di serenità per combattere le avversità.
Con affetto
Giovanna