BENVENUTE

Ciao a tutte,
Benvenute nel blog "inpuntadipenna2007"
Questa iniziativa ci offre ulteriori occasioni
di scrittura e di scambio di relazioni.
Una volta in più avremo così modo di stare insieme,
di condividere interessi ed esperienze.
Un contributo di crescita ed amicizia per il nostro
gruppo di scrittura molto speciale.
Che un buon demone ci accompagni.
Corinna



26 gen 2009

. punto - a capo

19. 1. 2009-
(ottavo incontro)


Punti ne ho messi tanti,
nella mia vita.
Ma non mi piace pensare al punto e basta!
Mi piace invece andare a capo e ricominciare.

Punti dolorosi
Punti dolci e piacevoli
Punti impegnativi e difficili
sempre seguiti da un a capo necessario, struggente, ma rivitalizzante.

Lasciare il paese d'origine per altri orizzonti
Punto: mi stava stretto … basta!
A capo: necessario, struggente, faticoso … cambiamento totale.

Il primo problema che mi si è presentato è stato la ricerca di un lavoro, che, nel contempo mi permettesse anche di studiare.
Un lavoro, certo!, un lavoro per mantenermi.

Lavoro: quale significato per me?
per me la parola “lavoro” si associa ad “autonomia - affrancamento”.
Lavorare ha significato per me rendermi autonoma economicamente per poter aprire la mia mente, il mio cuore, il mio corpo al mondo.
Un mondo che era diverso da quello che avevo conosciuto ed in cui avevo coerentemente vissuto.

Forse questo è stato il passaggio più difficile, più faticoso della mia vita, ma rivitalizzante.
Ha significato mettere un punto su una situazione conosciuta che pur era rassicurante, sapete!, con il contenimento che mi offrivano casa, famiglia, parenti, amici.
Ma non mi bastava più!
Oltre il paese intravedevo nuovi orizzonti … orizzonti in movimento.

Venanzia

1 commento:

Anonimo ha detto...

Mi ci ritrovo nel tuo scritto Venanzia, veniamo da un retroterra socioculturale molto simile.
Adriana