BENVENUTE

Ciao a tutte,
Benvenute nel blog "inpuntadipenna2007"
Questa iniziativa ci offre ulteriori occasioni
di scrittura e di scambio di relazioni.
Una volta in più avremo così modo di stare insieme,
di condividere interessi ed esperienze.
Un contributo di crescita ed amicizia per il nostro
gruppo di scrittura molto speciale.
Che un buon demone ci accompagni.
Corinna



7 gen 2009

LAVORO COME IDENTITA’


Qualsiasi lavoro è lodevole. Non possono esistere solamente docenti o intellettuali. Tutti abbiamo bisogno degli altri: agricoltori per mangiare, calzolai e sarti per vestire, operai … . Ogni essere umano ha diritto al lavoro.
Il lavoro a volte stanca, sfinisce, ma guai se non ci fosse!
Io l’ho sempre svolto con amore, anche se ha comportato sacrifici, soprattutto per la lontananza dalla famiglia. Quando però il sabato pomeriggio tornavo a casa il carico di lavoro si raddoppiava perché sentivo il dovere di sollevare un po’ la mamma, sempre oberata dai lavori domestici e sofferente nel fisico.
L’identità lavorativa si esprime fuori, non in famiglia.
Sul lavoro, ad un certo punto, mi è mancata la certezza d’essere apprezzata e ne soffrivo, non avendo ricevuto per anni il benché minimo complimento per il lavoro svolto. Un giorno arrivò in studio una personalità di Roma e il principale scelse me per redarre l’atto. Prima di congedarmi disse presentandomi: “Questa signorina è il mio braccio destro”.
“Non lo dubito - rispose il signore -è svelta e brava”.
Queste parole mi compensarono di tutto; per proseguire sereni alle volte si ha bisogno di un incentivo.
Altro episodio che mi gratificò fu quando, sposata da poco, a passeggio con mio marito in città incrociammo una coppia; il signore mi salutò con un cenno d’inchino, levandosi il cappello. Mio marito mi chiese subito chi fosse. Era un giudice del Tribunale che vedendomi quasi quotidianamente a registrare i processi forse mi credeva una dottoressa in Diritto!
Nella mia vita non mi sono mai adagiata ma accontentata, senza grandi aspirazioni. Nel lavoro mi sono identificata e sentita orgogliosa e paga.

di Ivana

Nessun commento: