BENVENUTE

Ciao a tutte,
Benvenute nel blog "inpuntadipenna2007"
Questa iniziativa ci offre ulteriori occasioni
di scrittura e di scambio di relazioni.
Una volta in più avremo così modo di stare insieme,
di condividere interessi ed esperienze.
Un contributo di crescita ed amicizia per il nostro
gruppo di scrittura molto speciale.
Che un buon demone ci accompagni.
Corinna



4 dic 2008

TRIBOLAR i miei ricordi


Confrontare la mia vita con quella della mia mamma non è possibile.
La mamma contribuiva economicamente,accettando ogni lavoro.
Erano lavori in campagna, sempre molto faticosi.
Collego questi ricordi alla fatica, al sudore e al caldo.
A giugno era tempo di mietitura.
Mia sorella aveva pochi mesi e la mamma fruiva della pausa colazione e pranzo per allattarla.
Tornava tutta trafelata ed accaldata, metteva i piedi a bagno in un catino
di acqua fredda, pe raffreddare il latte.
Io non capivo il nesso, ma avevo solo 4 anni.
Si portava al seno mia sorella, la allattava velocemente e tornava al lavoro.
Queste sono vere tribolazioni!!!
Dopo la mietitura, la trebbatura e vendemmia, arrivava il fresco ed il freddo.
La legna per il riscaldamento della casa non era molta, ma era di vario taglio.
Durante la settimana, la mamma selezionava i rami più nodosi per la domenica sera.
Papà andava al bar per una partita a carte,in bicicletta per 10km.
Mia sorella era piccina ed andava a letto presto.
Noi due invece, leggevamo il giornale.
Lei leggeva ad alta voce ed era come leggessi anch'io.
Avevo un'età compresa tra i 6/10 anni.
Leggeva, sottolineando con l'indice.
Prima l'articolo di fondo e lo commentava ad alta voce.
Poi passava alla cronaca.
Si impressionava molto, le veniva la "pelle d'oca", ma continuava a leggere.
La legna si esauriva e allora la mamma mi metteva i piedi nel forno, affinchè sentissi meno il freddo e restassi a farle compagnia, attenta come a scuola.
Quanto "TRIBOLAR", ma che bello leggere il giornale con la mamma!!!!
Ornella

Nessun commento: