BENVENUTE

Ciao a tutte,
Benvenute nel blog "inpuntadipenna2007"
Questa iniziativa ci offre ulteriori occasioni
di scrittura e di scambio di relazioni.
Una volta in più avremo così modo di stare insieme,
di condividere interessi ed esperienze.
Un contributo di crescita ed amicizia per il nostro
gruppo di scrittura molto speciale.
Che un buon demone ci accompagni.
Corinna



23 dic 2008

CARE COMPAGNE SONO IN RITARDO CON LA TEMATICA, MA SOLO OGGI HO AVUTO LA POSSIBILITA' DI SCRIVERE

IL TRIBULAR NELLA MIA FAMIGLIA

Nella mia famiglia eravamo in sette e solo mio papà portava a casa lo stipendio. Era inserviente all'ospedale, finito il turno lavorava nei campi, magari tutto il pomeriggio per una borsa di pesche o ciliegie. Al tempo della mietitura si alzava alle quattro del mattino per falciare il grano. Faceva anche il manovale e mia mamma mi racconta che lo scavo per costruire la casa lo faceva con un arnese appuntito in ferro detto "pico" e con questo battevano il terreno per fare la buca.
Con noi viveva la nonna era senza pensione aveva sempre lavorato nei campi, ma nessuno le aveva "messo giù le marchette". Con il nonno erano emigrati in Svizzera, ma non avevano fatto fortuna, era totalmente a carico di mio papà. Mi ricordo che mi diceva: "Seto Silvana lè bruta non averghe gnanca diese franchi par torme le mente."
E penso al tribluar di mia mamma per far quadrare i conti con quattro bambini. Al mattino andava a servizio mentre noi eravamo a scuola, a volte al pomeriggio portava il latte allle famiglie per guadagnare qualche lira.
In questo momento mi viene in mente il mio vestitino della prima Comunione, bello, vaporoso come quello delle altre bambine. La mamma lo aveva preso al "Disco Rosso" a Verona in via Mazzini. Se ci penso ha del miracoloso come sia riuscita a comprarlo.
So che mio papà ha lavorato tanto, ma mia mamma ha tribulato sette volte di più.

Ancora tanti, tanti auguri per un vero Natale buono, Silvana Z.

5 commenti:

In punta di penna ha detto...

Finalmente! Benvenuta nel web. Spero di vederti spesso. Ciao e auguri Marisa

In punta di penna ha detto...

Brava Silvana, ma sei di passaggio o ti rivedremo a crivere?
Un abbraccio Buon Natale!!!

Anonimo ha detto...

Benvenuta Silvana, finalmente !
Spero che scriverai spesso i tuoi sinceri e freschi racconti.
A presto ! Buon Natale a te e a tutti i tuoi cari. Lucia

Anonimo ha detto...

Benvenuta Silvana sono contenta di aver letto il tuo bel racconto, spero questo ora accada spesso. Buon Natale a te ed ai tuoi cari Paola T.

Anonimo ha detto...

mi unisco al coro di benvenuto, mi auguro tu abbia trascorso un sereno natale : un abbraccio ed uno strepitoso Anno Nuovo.
Luisaingl