BENVENUTE

Ciao a tutte,
Benvenute nel blog "inpuntadipenna2007"
Questa iniziativa ci offre ulteriori occasioni
di scrittura e di scambio di relazioni.
Una volta in più avremo così modo di stare insieme,
di condividere interessi ed esperienze.
Un contributo di crescita ed amicizia per il nostro
gruppo di scrittura molto speciale.
Che un buon demone ci accompagni.
Corinna



01 set 2008

AESCULUS HIPPOCASTANUM




Stupidi ippocastani che segnate il confine
perché abbandonate, insieme alle foglie,
la voglia di estate?
Perché non lottate?
Ho seguito passo a passo
le vostre migliori stagioni
raccogliendo in autunno
montagne di foglie ingiallite
Ho raccolto castagne matte
lanciate per gioco da scolari annoiati
Il mio gatto ha trovato rifugio sui rami più bassi
Su quelli più impervi ho carpito i segreti
di merli e di storni
di passeri e di pettirossi
di coppie di tortore rumorose.
Ho lottato per voi per avervi compagni di confine
a segnare una proprietà che con esuberanza avete sempre travalicato.
Ho trovato tenere e sorprendenti foglie nuove nel mio giardino
Germogli vigorosi sbocciati dal ventre lucido di una castagna matta
dimenticata dal rastrello, nascosta dal buio umido della siepe.
Un brivido accompagna l’urlo della sega elettrica
del giardiniere comunale
Ha tagliato con indifferenza il più grosso di voi giganti
La vita è uscita come linfa acquosa e chiara.
Definitiva.
Voi che restate non intristite
L’immonda cameraria che vi divora le foglie
finalmente sazia e stanca
brucerà
e l’inverno vi darà tregua.
Almeno voi date segni di vita
perché io aspetto ancora altre primavere.

Marisa

4 commenti:

In punta di penna ha detto...

E' bellissima Marisa, mi lascia senza fiato.Certo la primavera ritornerà ancora, ti abbraccio Luisa

In punta di penna ha detto...

Condivido quanto affermato da Luisa;metti in una raccolta i tuoi scritti , sono armonia che si diffonde in chi legge. Un abbraccio. Mary

In punta di penna ha detto...

E' stupenda . I tuoi scritti mi colpiscono piacevolmente, li leggo sempre con piacere. Dopo la tempesta c'è sempre il sereno. Ti abbraccio forte forte Paola

In punta di penna ha detto...

Non finiranno mai di sorprenderti le tenere foglie nuove che inevitabilmente sbocceranno in ogni primavera.L'incanto ci sarà ancora, perché é dentro di te.Grazie per averlo trasmesso anche a noi in modo così toccante. Lucia