BENVENUTE

Ciao a tutte,
Benvenute nel blog "inpuntadipenna2007"
Questa iniziativa ci offre ulteriori occasioni
di scrittura e di scambio di relazioni.
Una volta in più avremo così modo di stare insieme,
di condividere interessi ed esperienze.
Un contributo di crescita ed amicizia per il nostro
gruppo di scrittura molto speciale.
Che un buon demone ci accompagni.
Corinna



8 ago 2008

Vi ricordate il gioco della corda?

Adesso pensiamo alla corda come ad un attrezzo per fare ginnastica ma quando ero bambina non lo era ancora diventato e c'erano due tipi di corda: quella per giocare da sole che aveva delle belle manopole in legno colorato e quella per giocare in gruppo. Per questa molto spesso si usavano le corde per stendere il bucato e nei pomeriggi assolati dell'estate si stava delle ore a saltare.
Era una gara di resistenza: due bambini tenevano la corda e la facevano roteare facendole toccare terra; un altro o altra doveva inserirsi sotto la corda quando questa era all'apice e doveva saltarla quando toccava terra e doveva continuare a saltare finché resisteva o magari inciampava nella corda. Gli altri partecipanti al gioco contavano a voce alta e si sperava sempre di battere qualche record. Bisognava essere sempre pronti a subentrare al compagno che sbagliava perchè il ritmo era incessante e non si poteva perdere un colpo, pena l'esclusione dal gioco. Ricordo le incitazioni a resistere ed il coro che alzava sempre di più il tono quando si oltrepassava qualche record e si andava a raggiungerne un altro ed infine la gioia e lo sfinimento quando la gara era terminata.
Fortunatamente le mamme del tempo erano sempre pronte con pane e marmellata per reintegrare le energie e dopo una breve pausa eravamo pronti ad iniziare da capo.


Anita

Nessun commento: