BENVENUTE

Ciao a tutte,
Benvenute nel blog "inpuntadipenna2007"
Questa iniziativa ci offre ulteriori occasioni
di scrittura e di scambio di relazioni.
Una volta in più avremo così modo di stare insieme,
di condividere interessi ed esperienze.
Un contributo di crescita ed amicizia per il nostro
gruppo di scrittura molto speciale.
Che un buon demone ci accompagni.
Corinna



06 lug 2008

Prima di tutto vennero a prendere gli zingari

Autore: Brecht, Bertold

Berlino, 1932

Prima di tutto vennero a prendere gli zingari
e fui contento, perché rubacchiavano.

Poi vennero a prendere gli ebrei
e stetti zitto, perché mi stavano antipatici.

Poi vennero a prendere gli omosessuali,
e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi.

Poi vennero a prendere i comunisti,
ed io non dissi niente, perché non ero comunista.

Un giorno vennero a prendere me,
e non c'era rimasto nessuno a protestare.

Marisa

3 commenti:

In punta di penna ha detto...

Puntuale la poesia di Brecht,
grazie Marisa per avercela
trascritta.Ormai é storia :
" si sa come si parte, ma non
come si arriva..."
Lucia

In punta di penna ha detto...

Grande pensiero quello di Brecht.
Sento atmosfere simili in questo periodo alle soglie del tremila. Riflettere è indispensabile, soffrire e sentirmi impotente una conseguenza.
Ti abbraccio, Betty

Anonimo ha detto...

Marisa,non trovo parole per manifestare la paura per i disvalori che la nostra società sta manifestando. Come gruppo, penso che qualcosa potremo, nel nostro piccolo, fare contro questo terribile imbarbarimento.Un abbraccio Adriana