BENVENUTE

Ciao a tutte,
Benvenute nel blog "inpuntadipenna2007"
Questa iniziativa ci offre ulteriori occasioni
di scrittura e di scambio di relazioni.
Una volta in più avremo così modo di stare insieme,
di condividere interessi ed esperienze.
Un contributo di crescita ed amicizia per il nostro
gruppo di scrittura molto speciale.
Che un buon demone ci accompagni.
Corinna



14 gen 2008

QUANDO LA NOTTE

Quando la notte scende un silenzio di ovatta
e il tempo sembra essere sospeso ad un filo
e gli spazi consueti ed amati diventano ostili
naufrago nel letto tra marosi di pensieri
Dell’onda essi sono la schiuma
perché frullano leggeri ed inconsistenti
ma ricorrenti e tenaci, come il movimento del mare.
Pensieri che cercano sollievo in mille risposte
Vaghi progetti e futili proponimenti,
evanescenti come la schiuma dell’onda.

Quando la notte il solo suono è il latrato sciocco
di un cane lontano ed insonne
e il mondo non da segnali di esistere
nel buio sto come un pesce spiaggiato
nel letto del mio dolore ultimo.

Quando la notte diventa pesante
col peso specifico dei miei pensieri
mi drogo di I Pod, endorfina dell’anima.
Voglio tagliare il filo del tempo
Quello che segna i numeri piccoli sulla sveglia,
numeri notturni del turbamento,
per passare al domani. Subito.

Marisa

3 commenti:

In punta di penna ha detto...

Le tue parole, Marisa, evocano immagini e sensazioni fortissime.
grazie
barbara

In punta di penna ha detto...

uLa notte amplifica i dolori, fantasmi bussano,i rimorsi
si presentano puntuali, e sempre il giorno pare così lontano. Grande conforto la musica e un buon libro.
Ti stringo forte cara Marisa, betty

In punta di penna ha detto...

uLa notte amplifica i dolori, fantasmi bussano,i rimorsi
si presentano puntuali, e sempre il giorno pare così lontano. Grande conforto la musica e un buon libro.
Ti stringo forte cara Marisa, betty