BENVENUTE

Ciao a tutte,
Benvenute nel blog "inpuntadipenna2007"
Questa iniziativa ci offre ulteriori occasioni
di scrittura e di scambio di relazioni.
Una volta in più avremo così modo di stare insieme,
di condividere interessi ed esperienze.
Un contributo di crescita ed amicizia per il nostro
gruppo di scrittura molto speciale.
Che un buon demone ci accompagni.
Corinna



19 gen 2008

LETTERA A ...

Cara Gabriella, amica di penna e di piacevoli convivi

Scriverti mi è compito facile e gradevole.
E’ come una parentesi gaia, una sosta riposante tra prima e dopo.
Ho finito le pulizie di casa e devo preparare il pranzo.
Ecco, amica mia, scriverti mi è dolce, perché mentre riordino i pensieri, richiamo alla mente il tuo accattivante e dolcissimo sorriso.
Un sorriso tenero, di mamma premurosa e di donna generosa, empatica, di persona solida, serena ed allegra.
Ci siamo casualmente incontrate in questo luogo, che io chiamo la mia isola, dove riversiamo noi stesse su fogli colorati di teneri azzurri, succhiando caramelle dolcissime.
Negli intervalli condividiamo i prodotti di nostre generose e laboriose combinazioni culinarie, forse nell’intento di confortare pene e gioie, passate e presenti.
E che bello ironizzare su noi stesse, scherzare con le nostre debolezze …
Per molte di noi, nella nostra isola, il dolore e la sofferenza, come la gioia e l’allegria, hanno trovato un diverso significato.
O forse hanno soltanto trovato “il significato”, quello che ci sfuggiva, quello che riempiva le nostre vite di punti interrogativi, lasciandoci incomplete e ferite, e spesso sole.
Credo, per quanto mi riguarda, di aver recuperate una parte di me stessa, persa come ero e come sono in dolori ineluttabili, in fatalità della vita che non si possono respingere.
Certo, nessun miracolo, nessuna esaltazione, ma la quieta consapevolezza di essermi arricchita dentro, frequentandovi.
E la certezza di essere ora più forte.
La solidarietà di un applauso, la condivisione di un percorso, l’empatia che si ricompone come una nuvola soffice e palpabile, simile ad ovatta, intorno alle pene altrui … Il piacere di ascoltare il fluire armonioso di componimenti e di storie di vita, inevitabilmente accompagnati da qualche lacrima di dolore … Il conforto di essere ascoltata con la certezza di trovare condivisione alla sofferenza, mi fa sentire, per una sera la settimana, più autentica.
E questo calore, questa condivisione, questa solidarietà sono certezze che mi danno conforto anche ora, mentre ti scrivo.
Accade anche a te?

Perciò grazie a te cara Gabriella, e grazie a voi preziose Amichedipenna, e grazie a Corinna, nostra insostituibile Maestra.
Con affetto

Marisa

Nessun commento: