BENVENUTE

Ciao a tutte,
Benvenute nel blog "inpuntadipenna2007"
Questa iniziativa ci offre ulteriori occasioni
di scrittura e di scambio di relazioni.
Una volta in più avremo così modo di stare insieme,
di condividere interessi ed esperienze.
Un contributo di crescita ed amicizia per il nostro
gruppo di scrittura molto speciale.
Che un buon demone ci accompagni.
Corinna



12 dic 2007

Briciole

Briciole dolci di pane biscotto
per colazione, la mattina alle otto.
Briciole dolci di un tempo passato,
di un rito antico, da tempo scordato.

Ero bimba e aspettavo che il calore del fuoco
ripetesse ancora il magico gioco
del pane vecchio, raffermo e stantio
che tornava croccante, regalo di un dio.

E vicino alla stufa restavo in attesa
che la nonna sfornasse, ogni giorno a sorpresa,
quelle croste dorate, screpolate e fragranti
dal profumo di caldo, di grano, croccanti.

Era il poco che allora ci potevano dare.
Era il poco con cui ci potevano amare.
Eran briciole tenere di quel pane biscotto,
per colazione, la mattina alle otto.

Poi fu il tempo dei muffins e dei biscottini,
di gocciole e corn-flakes, di bianchi mulini,
di brioches integrali, col miele e la crema,
simboli ricchi di vite senza problema.

Non più briciole povere ed un poco affannose
di infanzie lontane, un po' vergognose.
Ma girelle,camille,ovetti Kinder e Nestlè
per colmare la fretta di un tempo che non c'è.

Ma le briciole dolci di pane biscotto
ho trovato di nuovo, per colazione, alle otto.
Il sacchetto di carta che mi ha portato papà
odorava d'antico e di serenità.

Dentro c'era il candore della neve d'inverno,
il calore fumoso della legna all'interno,
il luccichio dei ghiaccioli sulla gronda del tetto
e una fiaba narrata ogni sera, nel letto.

Sei tu, papà, a coltivar la memoria,
sei tu che ancora rinnovi ogni storia.
Sei tu,che,testardo, non vuoi dimenticare
la semplicità che da sempre ci hai fatto imparare.

E queste briciole nuove di pane biscotto
ricamano il filo di un ricordo interrotto,
celato, noscosto per un tempo infinito...
Ma il loro profumo mi ha di nuovo rapito.

Loretta

2 commenti:

In punta di penna ha detto...

Hai rapito anche me e mi hai fatto venir voglia di panbiscotto, stassera, domani, ogni giorno alle otto.
Marisa

Luisa ha detto...

Hai risvegliato i profumi il calore di
un tempo lontano che ancora mi avvolge,ma non c'è nessuno a rinnovar la memoria,solo il ricordo profondo della mia storia,solo il mio cuore pregno di quell'amore..anche se forse non c'era pan biscotto per colazione alle otto.
Grazie l